"Durches" di Giovanni Fancello alla Biblioteca comunale di Sassari

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
Venerdi 5 ottobre, alle ore 18:00, alla Biblioteca comunale di Sassari in Piazza Tola , Giovanni Fancello in compagnia di Francesco Pinna presenterà il libro DURCHES, edizioni Arkadia, accompagnato dalle letture a cura di Clara Farina.

Il libro. Un'autentica cavalcata nella storia dei dolci sardi. Un libro-bibbia in cui, oltre alla ricerca approfondita delle origini di ogni singolo dolce dell'isola, si ritrovano riferimenti ad antiche ricette,  confronti con la gastronomia egizia, romana, sumera, araba, medioevale. Una ricostruzione appassionante che racconta ai lettori le origini degli ingredienti, le vicende di ogni singolo dolce, le tradizioni correlate, riprendendo i testi classici e le descrizioni comprese in svariate fonti. Insomma, un vero e proprio testo di riferimento per chiunque voglia indagare il vasto mondo dei dolci sardi, partendo proprio dalle sostanze dolcificanti utilizzate dai nostri antenati, studiando gli ingredienti salati che per secoli hanno contribuito alla produzione dolciaria, indagando sulle spezie e gli aromi, per giungere, infine, alla produzione isolana, fatta di storie e ricette che affondano la loro origine nel passato quasi mitico dell'isola.

Giovanni Fancello è giornalista, scrittore, gastronomo. Collaboratore del quotidiano “La Nuova Sardegna”, curatore del blog “In coghina”, è Prefetto per la Sardegna per l’Accademia Italiana Gastronomia Storica AIGS e scrive su “Taccuini Storici”. È Ispettore per la guida nazionale “Espresso Ristoranti” e cura la rubrica “Appunti di Cucina” per la radio nazionale Fizzshow. Ha pubblicato, tra gli altri, Sabores de Mejlogu, Sardegna a Tavola, Pasta: storie ed avventure di un cibo tra Sardegna e Mediterraneo, Le Sagre della Sardegna tra il sacro ed il profano. È uno degli autori dell’antologia Giganti di pietra (Arkadia Editore).


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)