Sassari. Nasce un modello digitale unico per la gestione di alcuni processi dell’ATS Sardegna

L'ATS Sardegna ha adottato un nuovo modello informativo dedicato alla riorganizzazione di alcuni sistemi gestionali. Si tratta di un processo di progettazione e programmazione altamente performante che non si basa più sull'accorpamento dei vecchi processi sviluppati nelle ex aziende sanitarie sarde ma che prevede la creazione di nuove procedure integrate. Il nuovo modello, targato ATS Sardegna e coordinato dal Dipartimento Ict, nasce per fornire nuovi strumenti di natura organizzativa anche attraverso il percorso di raccolta e digitalizzazione dei dati prodotti dai sistemi precedenti.

Il progetto si declina in sette segmenti e si rivolge a un'ampia platea composta dalla Direzione aziendale, dai dirigenti dell'ATS Sardegna e delle Aree Socio Sanitarie Locali, dai dipendenti e, soprattutto, dai cittadini. Il sistema prevede: nuovi strumenti pensati per migliorare e digitalizzare i servizi rivolti al pubblico; una piattaforma di formazione e-learning; un sistema più moderno e attuale per la misurazione della performance; una migliore gestione delle procedure concorsuali e delle selezioni.

«L'adozione di questi nuovi sistemi rappresenta un passaggio chiave nel percorso di crescita e di sviluppo dell'Azienda per la Tutela della Salute. Da questo momento in avanti non parleremo più di accorpamento o di dialogo tra i vecchi meccanismi operativi ma di un nuovo sistema unico e integrato - afferma il direttore amministrativo dell'ATS Sardegna, Stefano Lorusso. Il nuovo programma ci consentirà di trarre il massimo beneficio dall'analisi dei dati e di realizzare percorsi specifici basati sulle necessità aziendali creando un valore aggiunto nell'organizzazione dei sistemi. Si tratta di un’importante novità che ci accompagnerà verso un nuovo approccio gestionale».

Tra le linee di progetto che compongono il nuovo sistema informativo, tre aree tematiche hanno una particolare rilevanza per il cittadino-utente. La prima riguarda la gestione delle procedure concorsuali e delle selezioni che consentirà ai potenziali partecipanti di inviare le proprie candidature tramite un portale dedicato e di ricevere risposta ed assistenza al momento della formulazione della domanda. La seconda prevede la dematerializzazione della richiesta di accesso agli atti. La terza si riferisce al pagamento tramite la piattaforma abilitante PagoPa.

Per il personale, invece, grande attenzione è riposta sia nel campo della formazione con la creazione di una piattaforma di e-learning, sia nella gestione dei dati personali e professionali volti all'implementazione della pagina del dipendente.

Il tempo di sviluppo è stimato in circa ventiquattro mesi e prevede la compartecipazione dei referenti dei Dipartimenti e delle Strutture Complesse dell'ATS Sardegna.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo