Sassari. Arrestato 27enne senegalese per furto, resistenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale

Ieri gli agenti della Polizia di Sassari hanno arrestato un 27enne, originario del Senegal, per resistenza, violenza, minacce aggravate e lesioni a Pubblico Ufficiale. Intorno alle 17.00, l’uomo è stato fermato dal personale di un esercizio commerciale dopo essersi appropriato di alcuni prodotti alimentari senza pagarli. Gli operatori hanno così preso in consegna il 27enne accompagnandolo in questura e procedendo nei suoi confronti con una denuncia in stato di libertà per furto.
Una volta uscito dagli uffici però, l'uomo ha iniziato a sferrare calci contro il cancello d’ingresso della Questura lanciando altresì, alcune pietre contro la ringhiera e inveendo contro i poliziotti.
Tutti i tentativi di riportarlo alla calma sono stati inutili e sono stati anche inattesi gli inviti ad allontanarsi e perciò i poliziotti lo hanno nuovamente condotto all’interno degli uffici al fine di farlo desistere da quel comportamento violento. Nonostante i ripetuti richiami alla calma, il 27enne è andato in escandescenza minacciando i poliziotti e cercando di colpirli. Mentre gli operatori lo stavano accompagnando nelle camere di sicurezza, lo straniero ha colpito violentemente la porta di una di queste, ferendo nel contempo un poliziotto che ha riportato lesioni ad una mano.
Il giovane, in stato di arresto, è stato trattenuto in cella e questa mattina davanti all’Autorità Giudiziaria si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto.
L’arresto è stato convalidato dal giudice del Tribunale di Sassari che ha disposto la custodia cautelare in carcere.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo