"Chi non c'è l'ha".... l'istruzione. Quando il Caf diventa una Gaf..fe

Mentre si fa la fila in un Caf dell'hinterland di Sassari, l'occhio casca su un foglio appeso al muro con un avviso: "Verrà servito chi ha l'appuntamento. Chi non c'è l'ha, sarà servito entro l'orario esposto". Passino le eccezioni della lingua italiana che spesso sfuggono anche ai conoscitori della grammatica, ma quando si tratta di congiuntivi scambiati per condizionali, e con l'accento anche quando non ci vuole o , come in questo caso , scambiare un pronome con un verbo essere, crolla l'emisfero boreale e tutta la crosta terreste. Migliaia di letterati e professori d'altri tempi si stanno rivoltando nella tomba. Nonostante l'utilizzo di internet, si casca in "orrori" davvero imperdonabili. In questo Caf, è stata fatta una bella Gaf..fe





A.M.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo