Sassari, new look per viale Umberto

Un intervento imponente, necessario, che viale Umberto attendeva da anni. Durerà circa tre mesi e interesserà sia la strada sia i marciapiedi. È iniziato nei giorni scorsi e nei prossimi riguarderà anche la zona dei parcheggi nella parte più alta della via. Diviso in più fasi per ridurre al minimo i disagi, il cantiere del Settore Infrastrutture della Mobilità del Comune di Sassari ha già terminato il rifacimento e la messa in sicurezza della pavimentazione stradale dalla rotatoria fino all'ingresso del vecchio mercato. Anche il successivo tratto, fino a viale Trento, sarà bitumato completamente. Sui marciapiedi si procederà alla razionalizzazione degli stalli per i parcheggi, con l'abbattimento delle barriere architettoniche e il rifacimento delle aiuole. Queste avranno cordonate in trachite posizionate fuori dalla terra, in modo da proteggere gli alberi dal passaggio delle auto. Sarà ridotto al minimo il gradino per accedere all'area di sosta, grazie alla sostituzione delle attuali cordonate con altre nuove, in cemento. Allo stesso tempo sarà assicurata la battuta per convogliare le acque nelle caditoie già esistenti.

Per motivi di sicurezza sarà necessario abbattere due alberi: le radici occupano la carreggiata creando pericoli e obbligando spesso i mezzi pubblici e di soccorso a invadere la corsia opposta, aumentando così i rischi. Saranno abbattuti domani, domenica 14 ottobre. Saranno anche ridimensionate alcune aiuole e saranno tracciati due nuovi attraversamenti pedonali, con l'abbattimento delle barriere architettoniche. Novità anche per chi usa i mezzi pubblici: saranno infatti realizzate isole pedonali per attendere i mezzi Atp in tutta sicurezza. «Si tratta di un intervento che preserva il numero di parcheggi e allo stesso tempo tiene conto delle esigenze dei pedoni, che sono quelle di poter passeggiare sul marciapiede senza dovere fare slalom e rischiare di inciampare e di aspettare l'autobus in spazi dedicati. Anche in questo caso, inoltre, abbiamo abbattuto le barriere architettoniche esistenti, specie all'altezza degli attraversamenti pedonali» ha commentato l'assessore alle Politiche per le Infrastrutture della Mobilità Antonio Piu durante un sopralluogo compiuto sabato 13 ottobre con il sindaco Nicola Sanna, il direttore dei lavori e i tecnici del settore.

«Un altro aspetto molto importante del progetto – ha aggiunto il primo cittadino – è che saranno tracciate le corsie in modo da garantire una maggiore sicurezza sia per i mezzi pubblici che scendono sia per le auto che salgono, in quanto si terrà conto del reale ingombro degli autobus».

«Purtroppo sarà necessario abbattere due alberi – ha concluso Sanna – ma i settori competenti e i tecnici hanno esaminato tutte le opzioni, che hanno permesso di salvarne quanti possibile. Questi due sono gravemente compromessi e creano seri pericoli per cose e persone. Saranno sostituiti in altri spazi cittadini».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo