Uniss. L’apparecchio ortodontico Maga vince la gara Start Cup Sardegna 2018

Vince la XI edizione della Start Cup Sardegna il gruppo MAGA formato da
Claudio Bellu e Daniele Marras, che ha inventato un apparecchio ortodontico magnetico pensato per risolvere gli inestetismi dell’ortodonzia tradizionale.
La sfida finale tra innovatori sardi, organizzata dalle Università di Sassari e Cagliari, ha avuto luogo il 18 ottobre nella sala Sassu del Conservatorio a Sassari e ha decretato il secondo posto per EABlock: Dario Puligheddu, Miriam Meazza e Giacomo Paderas hanno ideato un software per la gestione dei dati delle aziende che avvicina allo 0% la probabilità di subire attacchi informatici, attraverso la crittografia e la Blockchain. Terzo posto per Hiveguard di Daniele Melis, Sara Sulis e Lorenzo Atzeri, che hanno inventato un sensore automatizzato per il monitoraggio delle arnie, cioè la dimora delle api di allevamento.

Il gruppo MAGA, già vincitore del Contamination Lab dell’Università di Cagliari, si è aggiudicato i 4mila euro del premio offerto dal Banco di Sardegna; ai secondi classificati sono andati i 2500 euro messi in palio da Legacoop Sardegna, mentre il terzo gruppo ha ricevuto un assegno da 2000 euro firmato dall’azienda hi-tech Abinsula. Tutti e tre i gruppi, grazie al sostegno di Sardegna Ricerche, rappresenteranno la Sardegna al Premio Nazionale dell’Innovazione, in programma  a Verona il 29 e 30 novembre.  

La Start Cup Sardegna, giunta alla XI edizione, è la Business Competition organizzata dagli Uffici di Trasferimento Tecnologico dei due atenei sardi. Gli 8 gruppi di innovatori giunti alla gara finale hanno affrontato un lungo percorso formativo e superato numerose selezioni nel corso dei mesi. La serata, moderata dal giornalista Nicola Pinna, si è aperta con i saluti di Gabriele Mulas, delegato rettorale al Trasferimento tecnologico dell'Università di Sassari, e di Caterina Fresu dell’assessorato alle attività produttive del Comune di Sassari. La presentazione al pubblico è avvenuta attraverso l'Elevator Pitch: ogni gruppo ha avuto 5 minuti di tempo per raccontare in modo chiaro ed efficace la propria idea e, soprattutto, convincere i valutatori della validità dell’ innovazione proposta, della sostenibilità economica e della capacità imprenditoriale del gruppo di lavoro.

Le principali novità dell'anno scorso sono state mantenute quest'anno: il contraddittorio tra i gruppi e gli "Opponent" alla fine di ogni presentazione e la votazione in diretta dei Pitch e delle idee da parte di una giuria di esperti del settore. Questa votazione ha contribuito per il 50 per cento al punteggio finale; la restante metà è data delle valutazioni dei business plan espresse da una giuria più ristretta. La giuria dei business plan era composta da Alberto Scanu (Confindustria Sardegna), Luca Saba (Coldiretti Sardegna), Giovanni Pinna Parpaglia (Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Sassari), Giuseppe Serra (Sardegna Ricerche), Pierluigi Pinna (Abinsula), Carla Della Volpe (Legacoop Sardegna), Giuseppe Pirisi (Banco di Sardegna), Carlo Piras (Stars Up).

Partner sostenitore della Start Cup Sardegna è, inoltre, la Regione Autonoma della Sardegna, attraverso il progetto INCREASE SARDINIA (INnovative and CREAtive SEttlements in Sardinia) POR FESR 2014-2020.
Informazioni: www.startcupsardegna.it


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo