Sassari città metropolitana, l'ok arriva anche dal consigliere regionale Raimondo Cacciotto

Si compatta il fronte politico per Sassari città metropolitana.
Martedì pomeriggio i sindaci dei comuni di Sassari, Alghero, Porto Torres, Stintino, Sorso, Sennori, Castelsardo e Valledoria, hanno sottoscritto una delibera che chiede il superamento di Rete Metropolitana per diventare “Città Metropolitana di Sassari”.  Il commento del consigliere regionale Raimondo Cacciotto: "Sostengo pienamente questa decisione: Cagliari, già capoluogo di Regione, con il riconoscimento di Città Metropolitana beneficia di finanziamenti e opportunità di sviluppo importanti, mentre la Rete Metropolitana del Nord Sardegna non ha questa possibilità: credo sia arrivato il momento di riequilibrare il nord con il sud della Sardegna”

“ La richiesta dei sindaci fa seguito alla decisione della prima commissione del Consiglio Regionale di approvare il disegno di Legge n. 405 per l'istituzione della Provincia del Nord-est, e poiché si è in fase di modifica della L.R. 2/2016, concordo nel chiedere che si debbano rivedere anche le premesse per la mancata istituzione della Città Metropolitana nel territorio del Nord Sardegna, riaffermando con forza la necessità che debbano essere costituite due Città Metropolitane nell'Isola, che possano beneficiare in ugual modo dell'assegnazione di risorse statali o europee” prosegue Raimondo Cacciotto.

“Pertanto accolgo e condivido la richiesta arrivata dai sindaci del territorio, e in fase di dibattito in Consiglio regionale sul progetto di Legge n. 405 per ridiscutere la Legge n.2/2016, darò il mio contributo al fine di modificare la stessa e riconoscere la piena legittimità dell'”Area Metropolitana del Nord Sardegna” di diventare “Città Metropolitana di Sassari”, alla stregua del territorio del sud dell'Isola, così da garantire importanti possibilità di sviluppo del nostro territorio” conclude Cacciotto.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo