Alghero. Allevatore getta tra i rifiuti tre agnellini credendoli morti. Uno invece è vivo

Prosegue l'opera di presidio del territorio nel Comune di Alghero, sopratutto quello più periferico, ad opera degli agenti di Polizia locale e Compagnia Barracellare. "Alle confortanti performace sulla raccolta differenziata in ambito comunale e il graduale aumento del decoro urbano, si scontrano ancora vere e proprie sacche d'inciviltà, contrastata dall'Amministrazione con servizi di controllo mirati e sanzioni" sottolinea l'assessore all'Ambiente Raniero Selva. Multe e sequestri di mezzi, nel tentativo di far desistere i cittadini privi del più basilare senso civico che quotidianamente abbandonano ogni tipo di rifiuto nelle cunette delle strade più nascoste o presso gli unici cassonetti presenti nelle zone di campagna. E' quanto accaduto nei giorni scorsi in via Carrabuffas, dove qualche allevatore senza scrupoli ha gettato tra i rifiuti alcuni sacchi di mangime e tre agnellini, uno dei quali ancora vivo. Giunta sul posto una squadra dei Barracelli allertata da un cittadino che in quei cassonetti buttava i rifiuti, l'animale è stato salvato e consegnato ad un allevatore di Alghero che se ne sta prendendo cura. Da parte degli agenti sono in corso accurati servizi d'indagine nel tentativo di risalire all'autore del gesto, cui spetta una pesante sanzione e la denuncia penale. In allegato uno scatto.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo