Sassari Città metropolitana si, ma con tutto il nord

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
Si sviluppa il dibattito sulla Città metropolitana di Sassari. Pubblichiamo l'intervento di Michele Solinas Coordinatore Provinciale Riformatori Sassari.

La mancata istituzione due anni orsono della città metropolitana di Sassari ha rappresentato per tutto il nord una colossale occasione perduta. Perduta perché il PD ha bloccato tutto con l'apporto dei consiglieri regionali del Sassarese. Ben venga riprendere la battaglia e riproporre la questione, ma che non sia propaganda elettorale. Quasi tutte le opportunità di sviluppo, di crescita, di investimenti sui territori passano attraverso le aree metropolitane. Cagliari ne è una dimostrazione più che evidente. E' altrettanto evidente che un'area Cagliaritana circoscritta a pochi comuni ha inibito tali opportunità a tutti i territori circostanti, vedendo l'istituzione della Provincia del Sud che non è né carne né pesce. Per quale motivo allora non sfruttare la possibilità data dalla riforma Delrio di estendere i confini delle aree metropolitane fino a farli combaciare con quelli delle vecchie Provincie? Perché inibirci l'opportunità di mettere in rete porti e aeroporti del nord e non sfruttare appieno i vantaggi che una grande area del capo di sopra ci offrirebbe? La parcellizzazione del territorio ridurrebbe ulteriormente le già scarse prospettive di sviluppo e forse ci priverebbe anche di qualcosa che ancora abbiamo. Allora diciamo no a  inutili Provincie che rischiano di essere esclusivamente periferici poltronifici. Pensare che la stessa classe politica che ci ha condotto a questa situazione sia quella che la risolverà appare però poco realistico. La cosa certa è che l'obiettivo è da perseguire attraverso il più ampio coinvolgimento possibile. Ma perseguiamo l'obiettivo corretto.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)