Le leggende sarde saranno protagoniste nella caccia al tesoro nel cuore di Sassari

Sabato 10 Novembre dalle ore 17:00 una nuova avventura di Scusorgius, la scuola di magia e stregoneria del Nord Sardegna, una caccia al tesoro che si svolgerà tra le vie e le botteghe del Centro Storico di Sassari. Il filo conduttore, questa volta saranno le creature e gli animali della tradizione e delle leggende sarde. Le vie del Centro Storico come luoghi del fantastico, i negozi che si trasformano in botteghe magiche, ecco la cornice ideale per vivere una nuova caccia al tesoro con Scusorgius, la scuola di magia e stregoneria del nord Sardegna. L’appuntamento è per Sabato 10 Novembre alle ore 17:00 con partenza dalla Città del Sole in via Scano 15.
Sono passati ormai 20 anni da quando in Italia, la Salani ha pubblicato il primo volume della saga di Harry Potter ed è attesa per il 15 Novembre l’uscita, nelle sale cinematografiche, di un nuovo tassello dell’universo creato dalla Rowling: Animali Fantastici 2: i crimini di Grindelwald.
La Scuola di magia e stregoneria Sassarese, Scusorgius, non poteva perdere l’occasione per celebrare questo evento. Scusorgius è un progetto di storytelling che nasce due anni fa prendendo spunto dalla saga potteriana per poi muoversi tra laboratori, cacce al tesoro e roleplay, in una narrazione originale.

Nella finzione narrativa, Scusorgius è la più antica scuola di magia e stregoneria Sarda, le sue origini si perdono nelle memorie del passato quando, in quest'isola, la distinzione tra mondo magico e terreno non era così netta. Ci sono stati tempi lievi e di prosperità ma anche cieli neri. Nel 1925 il mondo umano stava attraversando forti conflitti e i fatti storici del Ventennio Fascista, i rapporti sempre più tesi con i Babbasoni (così vengono chiamati i babbani a Sassari), le forze oscure e i tradimenti di alcuni personaggi del mondo della Magia hanno portato alla caduta e chiusura di Scusorgius. La scuola oggi è stata rifondata grazie alla caparbietà del Preside Aristote Acco e di Bainza Iatta. Questo nuovo evento di Scusorgius ha al centro proprio il personaggio di Bainza Iatta che come lo Scamander di Animali Fantastici è una magizoologa. Bainza Iatta nasce a Nuoro il 13 Settembre 1895 figlia di una strega e orfana di padre mezzosangue. Nel 1906 comincia gli studi a Scusorgius allieva brillante e prediletta del Preside Armonio Cannas. Durante gli anni della scuola studia le creature e gli animali magici della Sardegna.

Nel 1910 Bainza è in visita ad Hogwarts insieme ad una delegazione di studenti sardi per uno scambio culturale, qui conosce Scamander e con lui stringe amicizia. Si dice che in realtà Bainza fosse in Inghilterra per incontrare alcuni maghi e streghe irlandesi e scozzesi per motivi ancora oggi misteriosi.

Nel 1927, Bainza si trova negli Stati Uniti per incontrare ancora una volta Scamander che le affida una lettera e un oggetto da portare in Sardegna.
Bainza Iatta è l’autrice del libro Animali Magici e Creature Fantastiche di Sardegna, pubblicato per la prima volta nel 1939 a Sassari clandestinamente da una tipografa e strega.

Su queste vicende sarà incentrata la caccia al tesoro del 10 Novembre tra le vie del Centro e nei negozi che per l’occasione trasformeranno le loro vetrine in scenografie magiche potteriane. In alcune di queste saranno esposte le 13 tavole, realizzate da Emanuele Piras per Scusorgius, raffiguranti animali e creature fantastiche della tradizione mitologica sarda.

Il 15 Novembre dalle ore 16:30 e fino a tarda sera i professori e le professoresse di Scusorgius saranno al Cityplex Moderno per la prima di Animali Fantastici 2: i crimini di Grindelwald. La hall del cinema sarà allestita con elementi magici e si potrà vivere un percorso tra i cimeli del museo storico dedicato ad Hogwarts. Non mancherà il momento fondamentale in cui il pubblico si potrà sottoporre alla sapienza del Cappello Parlante per scoprire la propria casata di appartenenza.Durante la serata si potrà interpretare il proprio personaggio preferito e partecipare al contest fotografico per cercare di vincere un premio “cinematografico”.
Per info e iscrizioni alla caccia al tesoro chiamare il 3515616082

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo