Sassari. “Azzardopatia, scommettiamo su di te”, la lotta al gioco d'azzardo patologico va a teatro

Una originale campagna di comunicazione, il sostegno alla realizzazione di materiale video di sensibilizzazione, l’ideazione di un contest riservato a videomaker e altri professionisti del settore, l’animazione di numerosi dibattiti pubblici su e giù per la Sardegna, la promozione di incontri nelle scuole dell’isola, l’adesione  a un sondaggio nazionale sulla diffusione del fenomeno tra i più giovani, la creazione di un network tra tutte le associazioni e gli attori istituzionali, sociali, economici e culturali che hanno voce in capitolo, il supporto al percorso attraverso cui in consiglio regionale si lavora per dotare anche la Sardegna di una legge ad hoc. Entra nel vivo la battaglia di Azzardopatia – Scommettiamo su di te, progetto di sensibilizzazione sul gioco d’azzardo patologico ideato e realizzato dall’associazione Crew di Sassari e finanziato dall’assessorato regionale dell’Istruzione.

Il progetto giunge alle battute finali e si dota di un’arma in più. Grazie a “XDente – Quando perdere (non) è un gioco”, la lotta al gioco d’azzardo patologico sbarca a teatro. L’associazione Crew ha organizzato un tour di quattro date per lo spettacolo teatrale ideato e prodotto dall’associazione teatrale Spazio T di Alghero e finanziato dal Comune di Alghero nell’ambito della campagna di prevenzione che l’amministrazione della città catalana ha dedicato soprattutto ai giovani e ad altri soggetti esposti al “contagio” di modelli comportamentali a rischio degenerativo. Scritto dall’attore sassarese Michele Vargiu per la regia dell’attrice algherese Chiara Murru, “XDente – Quando perdere (non) è un gioco” vede in scena i due artisti insieme all’attore algherese Maurizio Pulina. Il tour farà tappa a Tempio, Cagliari, Nuoro e Sassari con cinque spettacoli gratuiti, due serali aperti al pubblico e due matinée riservati alle scuole.

Il primo appuntamento è fissato per il 16 novembre alle 21 al teatro del Carmine di Tempio. Il 19 novembre alle 11.30 la prima replica per gli studenti sarà al teatro Massimo di Cagliari. Il 20 novembre dopo sempre alle 11.30 la carovana di “XDente” farà visita agli allievi delle scuole nuoresi al Bocheteatro di Nuoro. Gli ultimi due spettacoli sono in programma il 4 dicembre a Sassari: alle 11.30 la messinscena riservata alle scuole cittadine e la sera alle 21 l’atto finale dell’evento in fase di allestimento per celebrare la conclusione del percorso che ha visto l’associazione Crew di Sassari farsi promotrice di un allarme sociale cui hanno aderito numerosi amministratori locali, consiglieri regionali, esperti, specialisti, addetti ai lavori, associazioni e comunità che si dedicano al recupero dalle dipendenze.

Paolo Dente è un ragazzo come tanti: amici, una ragazza, un lavoro. Un giorno scopre al bar il gioco, entra in un tunnel fatto di luci, suoni e colori accattivanti, pieno di speranze e soldi facili. Vince, inizia a sentirsi invincibile, ma è un’illusione: perde tutto, anche se stesso. “XDente”, spettacolo adatto a tutti, mette in scena la parabola di un giocatore d’azzardo e accompagna il pubblico nel suo mondo tra reale e virtuale. Il progetto grafico è dell’illustratore Riccardo Atzeni. Hanno collaborato Emilio Canu al video, Alessandro Fele agli effetti speciali, Marco Velli ai costumi e Tony Grandi alle luci.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo