Lettera a Pigliaru dal consigliere Cacciotto: "L'ospedale di Alghero deve avere la rianimazione"

L’ospedale di Alghero deve avere la Rianimazione e mantenere il reparto di Otorino. Inviata una lettera al Presidente della Regione e all’assessore alla Sanità. Il consigliere Raimondo Cacciotto, assieme al presidente del Consiglio Gianfranco Ganau, e ai consiglieri Luigi Lotto e Valerio Meloni, ha sottoscritto un documento inviato al Presidente Francesco Pigliaru e all’assessore alla Sanità, Luigi Arru, con le osservazioni al documento inviato alla Giunta per la ripartizione dei posti letto nella nostra provincia.
“ In merito all’ospedale di Alghero ho rimarcato la necessità di rimodulare la distribuzione dei posti letto di otorinolaringoiatria: esistono due strutture, una nell'AOU e una nel presidio di Alghero-Ozieri, l'assegnazione attuale estromette l'ATS dalla ripartizione dei posti letto per la disciplina di otorinolaringoiatria in violazione di quanto previsto dai criteri e dalle disposizioni che annoverano l'otorinolaringoiatria tra le specialità che devono essere necessariamente presenti nei presìdi di I livello. Pertanto ho ribadito che l’Otorino di Alghero non si tocca, deve mantenere i suoi posti letto e deve ritornare a lavorare come ha sempre fatto, diventando negli anni un reparto eccellente” afferma Cacciotto.

“Non solo, ho sottolineato con forza che entro fine anno è necessario aprire il reparto di Rianimazione, condizione essenziale per poter riconoscere all’ospedale di Alghero il DEA di primo livello. E’ una questione che mi vede in prima linea, per evitare errori che il territorio algherese pagherebbe troppo cari, ma sopratutto verrebbero cancellati diritti e servizi al territorio” conclude Cacciotto.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo