Carbonia, scoperta evasione fiscale per oltre 100.000 mila euro

Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso una verifica nei confronti di un’impresa del settore della riparazione di automobili operante a Carbonia.

Nella circostanza, l’azione dei Finanzieri, è stata orientata alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie ai fini dell’I.V.A. e delle imposte dirette.

Il controllo operato dai Finanzieri si è basato, da un lato sull’analisi dei registri contabili reperiti all’atto dell’accesso presso la società e, dall’altro, sulla disamina di altra documentazione comprovante attività d’impresa a fronte della quale non era stata prodotta idonea certificazione contabile.

Gli elementi raccolti hanno consentito di rilevare che l’impresa, per le 4 annualità sottoposte a verifica, ha omesso di istituire i registri obbligatori ai fini I.V.A. nonché non ha presentato al Fisco le dovute dichiarazioni tanto dei redditi quanto dell’imposta sul valore aggiunto.

Il soggetto controllato, qualificatosi quindi come evasore totale, ha occultato ricavi e, conseguentemente, sottratto a tassazione complessivamente 107.082 euro ed ha omesso di versare l’I.V.A. per un importo pari a 21.183 euro.

I Finanzieri hanno altresì riscontrato che l’omesso versamento di contributi previdenziali ed assistenziali per propri dipendenti per 432 euro.






© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo