Abbanoa, 300mila euro per completare e attivare il nuovo depuratore a Pattada

Trecentomila euro per completare e attivare il nuovo depuratore di Pattada. Abbanoa ha indetto la procedura negoziata per affidare i lavori che consentiranno di rivoluzionare il sistema di trattamento dei reflui al servizio dell’importante centro logudorese. I fondi stanziati provengono dai finanziamenti Cipe 79 che Abbanoa ha ottenuto come premialità per gli obiettivi raggiunti nel Servizio idrico integrato.

“Finalmente si pone la parola fine ad una vicenda iniziata più di 15 anni”, commenta soddisfatto il sindaco Angelo Sini: “questa amministrazione ha fortemente voluto che il depuratore partisse. Ora, grazie agli impegni sinergici con Abbanoa il sogno diventa realtà”.

Gli interventi definiti nel progetto esecutivo a base di gara riguardano in generale aspetti di completamento e ripristino dell’impianto che non era mai stato completato.

Nello specifico gli interventi interesseranno prevalentemente le opere elettriche, riprogettate sulla base delle ultime innovazioni tecnologiche e mediante inserimento di un sistema di controllo di ultima generazione in modo da ottimizzare l’investimento attuale e avere un impianto all’avanguardia

Inoltre, sono previsti: il ripristino della viabilità di accesso all’impianto e le pavimentazioni; la realizzazione di muri di sostegno in calcestruzzo armato per la messa in sicurezza dell’area; il ripristino dei servizi igienici e il completamento degli impianti interni agli edifici esistenti; opere di manutenzione delle coperture degli edifici; l’inserimento di tre pozzetti di ricircolo fanghi a completamento delle sezioni di processo; controlli e manutenzione straordinaria delle apparecchiature elettromeccaniche già esistenti. Al termine dei lavori l’impianto sarà pienamente operativo.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo