Sassari. Il titolare allestisce la vetrina e un uomo gli ruba i portafogli dentro al negozio

Ieri sera, in città, un uomo sassarese di 30 anni, noto alle Forze dell'ordine per la serialità nel perpetrare reati di natura predatoria, si è introdotto verso le ore18:00 in un noto esercizio di vicinato nella centrale via Cagliari.
Approfittando della circostanza che in quel momento il titolare del negozio stava allestendo la vetrina, l'autore dell'azione criminosa è entrato nel suddetto esercizio commerciale senza farsi notare; l'uomo, raggiunto il bancone, non avendo la possibilità di aprire il registratore di cassa in quanto quest'ultimo risultava chiuso e in sicurezza, ha aperto lo zaino che il titolare custodiva dietro il bancone impossessandosi di tre portafogli contenenti carnet di assegni, alcune carte di credito, e documenti personali.

L'uomo è stato notato dalla vittima del furto nel momento in cui usciva dal negozio. L'esercente, insospettito dalla fretta con cui l'uomo abbandonava il negozio l'ha chiamato, ma quest'ultimo, accelerando il passo si è diretto verso il centro storico. Accortosi del furto, la vittima si è recata presso la stazione mobile di polizia locale presente stabilmente in piazza Castello per sporgere denuncia. Pochi minuti più tardi gli agenti hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza presente nella suddetta area, e hanno ricostruito gli spostamenti dell'autore dell'azione criminosa.
L'uomo, dopo aver realizzato il furto, si è diretto in via Turritana; la refurtiva è stata nascosta sotto un grosso masso nei pressi del Duomo.
Dalla visione delle immagini gli agenti hanno immediatamente riconosciuto l'autore del furto, riconoscimento facilitato dalla circostanza che gli stessi agenti alcuni anni fa avevano arrestato l'uomo per il furto di un veicolo e pochi mesi dopo lo avevano denunciato per la ricettazione di un altro veicolo.

Le ricerche dell'uomo si sono concentrate nel centro storico: cinquanta minuti dopo il furto l'uomo è stato raggiunto dagli agenti nei pressi di via Università e accompagnato negli uffici del Comando di via Carlo Felice per gli adempimenti di rito. Pochi minuti dopo è stata recuperata l'intera refurtiva e restituita al legittimo possessore. Si dimostra, ancora una volta, strategica la stazione mobile di polizia e particolarmente efficace l'azione degli agenti appartenenti al nucleo investigativo rivolto al contrasto della microcriminalità.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo