Il Comune di Ploaghe punta sulla mobilità sostenibile, attivata la colonnina elettrica

E' stata infatti attivata la colonnina elettrica fatta installare dall'amministrazione comunale, un’importante infrastruttura elettrica necessaria per chi punta ad uno sviluppo compatibile con l'ambiente e al contempo capace di attrarre turisti nel territorio. L'aumento del flusso di turisti in possesso di vettura elettrica dal resto d'Europa (o che decidono di noleggiarne una quando raggiunge in vacanza in Sardegna) ha condizionato molti comuni che non intendono lasciarsi sfuggire l'opportunità di essere visitati anche per la prestazione di “stazione di servizio” per i turisti che hanno la necessità di caricare i propri veicoli. La colonnina è inoltre abbinata ad una piattaforma informatica (One World by ecoesco) in grado di comunicare a turisti e non solo della possibilità di ricarica a Ploaghe. Nel sito www.ecoesco.eu sono inoltre inseriti i luoghi di interesse, manifestazioni ed eventi e si darà la possibilità alle attività locali di essere inserite nel sistema usufruendo di una vetrina nazionale. Il segno che l'amministrazione, in tema di viabilità, non punta solo sulle manutenzioni stradali e sulla sicurezza ma anche sulla sostenibilità. Dopo gli interventi di manutenzione straordinaria effettuati nei primi tre anni di amministrazione, con investimenti sulla messa in sicurezza delle strade di diverse centinaia di migliaia di euro e quelli orientati alla riduzione della velocità con l'attuazione di politiche di “traffic calming”, ora la giunta comunale ha inteso puntare con decisione alla mobilità sostenibile. “Investire sulla sostenibilità ambientale è un dovere”, ha commentato il sindaco Carlo Sotgiu, “oltre a questi investimenti – grazie al bando regionale per l'efficientamento energetico che ci ha finanziato circa 700 mila euro – acquisiremo un'auto elettrica e installeremo ulteriori colonnine alimentate da tre importanti impianti fotovoltaici con accumulatori (le famose smart grid presente nel programma di mandato del sindaco ndr), sia nelle scuole, che negli impianti sportivi e negli uffici comunali. Sarà il più grande programma di riduzione dei consumi mai attivato da questo comune”.







© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo