Sennori. Inclusione sociale con il progetto “In Mare Sicuri”

Venerdì 23 novembre, alle 18, nel Centro culturale “Antonio Pazzola”, in via Farina a Sennori, sarà presentato alla cittadinanza il progetto “In Mare Sicuri”. Si tratta di un’iniziativa cui il Comune di Sennori partecipa come partner, insieme con i Comuni di Sassari e Macomer, per consentire a 210 ragazzi tra i 10 e i 16 anni di età, che si trovano in situazioni di disagio sociale o economico, di emarginazione, disabilità, o siano a rischio sociale, di avvicinarsi alle discipline acquatiche del nuoto, salvamento e vela.

Il progetto, arrivato terzo nella graduatoria nazionale di un bando del ministero dello Sport, è curato da Eleonora Palmas, che ne è anche l'ideatrice, da Asd Sporter Sassari Nuoto e Asd Centro velico Asinara. Tutti i ragazzi che aderiranno all'iniziativa potranno usufruire di un anno di attività gratuite che si svolgeranno a Macomer, nella piscina comunale, e a Sassari, nelle piscine di Lu Fangazzu, Latte Dolce e Canopoleno.

All’incontro di presentazione parteciperanno il sindaco, Nicola Sassu, l’assessore allo Sport e politiche giovanili, Salvatore Piredda, la consigliera con delega alla Cultura, Elena Cornalis, la coordinatrice del progetto, Eleonora Palmas, e i rappresentanti della Sporter Sassari Nuoto e del Centro velico Asinara.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo