La trasmissione “Gustibus” con il presentatore sardo Anthony Peth vince il David a Roma

“Nell'Anno del Gusto la sua trasmissione “Gustibus” si è distinta per l'impegno nell'esaltazione delle eccellenze Italiane, valorizzando i prodotti della nostra penisola e le tradizioni culinarie”. Con questa motivazione il Consiglio Direttivo Nazionale della FID (Federazione Italiana Danza), in collaborazione con il Comitato Internazionale dell'O.I.C.S.S. (Organizzazione Internazionale Cultura Sport e Spettacolo) e con il benestare del Consiglio Superiore della Danza, ha deciso di conferire alla trasmissione de La7 il premio David di Michelangelo.

L'evento, patrocinato dal Conseil International de la Danse Unesco, dalla World Ballet Corporation e dalla Regione Lazio, si è svolto sabato 10 novembre, al Teatro Viganò di Roma. “L’editore Giorgio Vertunni e tutta la squadra capitanata da Roberta De Matthaeis, con Anthony Peth e tutta la Media Production sono onorati per questo premio legato all’Anno del Gusto” fanno sapere. Grande soddisfazione, in modo particolare, per Anthony Peth, vincitore anch’esso di due David negli anni scorsi.

Da circa un mese il presentatore sardo è tornato in tv con la nuova edizione di “Gustibus” (in onda ogni domenica alle 11), che in queste prime settimane ha fatto registrare record di ascolti. In ogni puntata il presentatore originario di Uri porta i telespettatori alla scoperta delle vere icone del Made in Italy, fiore all’occhiello in tutto il mondo. Una vetrina all’insegna di un percorso enogastronomico tutto italiano, ricco di passione e originalità, essenza del programma “Gustibus”.

“Da anni mi occupo di valorizzare le eccellenze del nostro Paese, in questa trasmissione racconto storie di discendenza soprattutto in campo enogastronomico – spiega Anthony Peth – ma non è l’unica “mission” del mio viaggio, quest’anno tante le novità, partendo dalla scoperta dei luoghi che la natura e il nostro Paese sa regalarci”.

“L’avventura a Gustibus, in questa splendida famiglia, per me è una grande scuola. In questi anni mi sono ritrovato a far parte di format sempre diversi, questa trasmissione la trovo bella e ricca di informazione. Ogni viaggio è una sorpresa per chi ogni settimana ci segue da casa, tante le storie da raccontare, quelle in cui i protagonisti non sono solo i prodotti ma anche chi li produce, quei piccoli artigiani che da anni dedicano gran parte della loro vita alle loro aziende, tante di queste tramandate di generazioni”.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo