"Strange Fish", appuntamento al cinema con la rassegna "Transumante - Cinema e Periferie"

Prosegue a Sassari il prossimo lunedì 26 novembre la rassegna "Transumante - Cinema e Periferie", un progetto curato dall'associazione culturale 4CaniperStrada con il sostegno del MIBAC e SIAE nell'ambito dell'iniziativa "Sillumina, copia privata per i giovani, per la cultura", che valorizza il ruolo del cinema nelle periferie urbane come strumento di dialogo interculturale. Il progetto, partito lo scorso aprile e che ha fatto tappa in numerose città tra cui Oristano, Sassari, Alghero, Neoneli, Cagliari, Napoli,  è un circuito di proiezioni dedicati al cinema del reale e al tema del viaggio, e prende spunto dalla radice della parola "che transuma; migrante", con un riferimento alla cultura e all'identità della Sardegna che nell'antica transumanza conserva i tratti di una cultura dello spostamento tra territori, per la ricerca di migliori condizioni di vita.

In collaborazione con Amerindia Cinema e "Un Nuovo Cinema per Tutti", è in programma a Sassari al Teatro Civico il 26 novembre alle 20,30 la proiezione del film "Strange Fish" di Giulia Bertoluzzi, presentato per la prima volta in Sardegna e premiato in diversi festival a livello internazionale, che racconta le recenti azioni di "criminalizzazione della solidarietà" sui salvataggi di migranti e che da un volto ai pescatori tunisini di Zarzis, paese di pescatori al confine con la Libia, che da anni sono diventati dei veri eroi anonimi che resistono contro la disumanità che in 20 anni ha trasformato il Mediterraneo in un cimitero.

Evento facebook
https://www.facebook.com/events/1152126538279015/


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo