A Sassari una settimana di eventi contro la violenza sulle donne

Una serie di eventi per sensibilizzare la popolazione di ogni età sul tema della violenza di genere. Anche per il 2018 l'Amministrazione comunale ha deciso di promuovere iniziative di approfondimento drammatico fenomeno; appuntamenti che spesso rappresentato l'occasione per esporre alla cittadinanza il risultato di percorsi educativi e di informazione che durano tutto l'anno. «Il 25 novembre è la Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza contro le donne, ma per il Comune di Sassari il 25 novembre è tutto l'anno, come purtroppo durante tutto l'anno si contano le vittime di femminicidio e di aggressioni, soprattutto in famiglia – ha spiegato la presidente del Consiglio Esmeralda Ughi, che ha coordinato l'organizzazione della programmazione -. Ecco perché la ricorrenza del 25 rappresenta un momento simbolico in cui spiegare e raccontare progetti che strutturiamo e seguiamo 365 giorni l'anno». La prima iniziativa si è tenuta, oggi, venerdì 23 novembre, quando tutte le assessore, la presidente Esmeralda Ughi e alcune consigliere comunali hanno esposto dal terrazzo di Palazzo Ducale il drappo rosso, uno dei simboli della lotta alla violenza. «La scelta non è casuale – ha commentato il sindaco Sanna -. Il telo, che resterà anche nei prossimi giorni, si trova nella sala del Municipio dove si celebrano le unioni civili, tra le bandiere che rappresentano le istituzioni più importanti, le quali si devono impegnare e si impegnano ogni giorno per sconfiggere questo grave fenomeno che purtroppo spesso abita tra le mura delle case, che dovrebbero essere luogo di cura e rispetto».

Si prosegue domani, sabato 24 novembre, alle 18, nell'aula magna dell'Auser, in via Tintoretto, dove si terrà l'incontro-dibattito “Non ho paura”, organizzato dall'associazione Auser e dall’assessorato alle Politiche sociali e Pari Opportunità, con la partecipazione del Progetto Antiviolenza Aurora e delle associazioni Acos per le vittime di tratta e Noi donne 2005.

Martedì 27 alle 15:30, nella sala Consiglio di Palazzo Ducale, l'assemblea civica sarà dedicata alla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 2018. Durante la riunione saranno adottati la sottoscrizione del Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere e il Secondo Manifesto sui diritti delle donne e delle ragazze con disabilità nell’Unione europea e. «La presidenza del Consiglio comunale e tutta l'Assemblea, così come il sindaco Nicola Sanna e la Giunta, tutti noi sappiamo quanto sia importante essere in prima linea nell'organizzare e sposare eventi di sensibilizzazione capaci di determinare quel cambiamento culturale che conduce al pieno e reciproco rispetto fra uomini e donne» ha detto in merito la presidente Ughi.

Proprio sul tema della violenza contro le donne con disabilità l'Amministrazione ha deciso di dedicare quest'anno un focus, con un dibattito promosso dall’assessorato alle Politiche sociali e pari opportunità e dalla commissione Disabilità del Comune di Sassari e con la partecipazione del Progetto Antiviolenza Aurora e delle associazioni Uildm e Noi Donne 2005. L'incontro si è in programma per giovedì 29 novembre, dalle 16 alle 18, nella biblioteca comunale di Sassari in piazza Tola.

Sempre giovedì, ma la mattina, si terrà un altro momento di sensibilizzazione molto importante, dedicato alle scuole ma aperto a tutta la cittadinanza. Dalle 10.30, nell'aula consiliare di Palazzo Ducale saranno presentati i progetti del liceo Canopoleno e del liceo Azuni CreAttività e Le parole giuste per raccontare la violenza di genere. L'evento è promosso dalla commissione Pari Opportunità del Comune di Sassari e vedrà la partecipazione anche dei referenti del progetto Antiviolenza Aurora, che in questi giorni sono impegnati anche in altri eventi e incontri in tutto il territorio del Nord Sardegna. Durante l'iniziativa saranno presentati i dati dell'ultimo anno del centro antiviolenza.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo