Discarica Spiritu Santo Olbia. Ignazio Corrao del M5S incalza la Commissione Europea

“Quello che sta accadendo attorno alla discarica di Spiritu Santo a Olbia mi preoccupa molto. Ho appena depositato una interrogazione per incalzare la Commissione Europea a dare risposte a questa importante parte di di Sardegna. Sto portando anche questa istanza dei cittadini al tavolo dell’esecutivo europeo”. A dichiararlo è l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao in merito alle vicende della discarica di Spiritu Santu, che rilancia così a livello europeo le preoccupazioni della cittadinanza locale, in merito alle manovre sulla discarica.
“La situazione è critica - spiega Corrao - e, nonostante le numerose proteste, continua ad arrecare alla popolazione locale problemi ambientali, di salute, economici e turistici per via delle esalazioni nauseabonde e degli incendi. Ultimamente, nonostante la discarica abbia esaurito la sua capacità di stoccaggio, la società che la gestisce ha richiesto un ulteriore ampliamento per i rifiuti indifferenziati e la costruzione di un impianto digestore industriale. Ad aggravare una situazione ambientale già insostenibile, si registrerebbe inoltre l’arrivo di fanghi dalla Campania dalla dubbia natura”.

“Per questo - sottolinea l’eurodeputato M5S - sono al fianco dei cittadini di Olbia e alla battaglia dei consiglieri del M5S di Olbia Piccinnu e Ferinaio, e ho deciso di sottoporre la questione direttamente alla Commissione UE, chiedendo di verificare l’eventuale sussistenza di danni ambientali e valutare l’opportunità di autorizzare nuovi impianti industriali che prevedano emissioni inquinanti in territori già interessati da problemi gravi di inquinamento” - conclude Corrao.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo