Porto Torres. Asfalti, scuole e lavori pubblici: impegnate risorse per due milioni

Asfalti, scuole e lavori pubblici: impegnate risorse per due milioni di euro con lo “sblocca avanzi”
Il Consiglio approva l’atto: tra le opere finanziate c’è anche il secondo lotto della recinzione del Parco San Gavino

Il Consiglio comunale ha approvato la variazione al bilancio che consentirà all’Amministrazione di utilizzare immediatamente le risorse per interventi in diversi settori. Buona parte delle economie sarà utilizzabile facendo leva sulla recente circolare “sblocca avanzi” emessa dal Ministero delle Finanze. Saranno stanziati più di due milioni di euro per realizzare asfalti, manutenzioni delle scuole, degli edifici comunali e altri lavori pubblici. Circa 1,6 milioni di euro verranno utilizzati per il completamento della pavimentazione esterna e della scalinata della Chiesa dello Spirito Santo (470mila euro), per la realizzazione del secondo lotto della recinzione del Parco San Gavino (300mila euro) e per l’acquisizione delle aree di Rfi in cui insistono la Stazione Marittima, i parcheggi, il Museo del Porto e i vecchi depositi delle ferrovie (805mila euro).

«Lo “sblocca avanzi” ci consente di sanare un’eredità del passato. I terreni su cui circa vent’anni fa venne costruita la Stazione Marittima comunale e quelli adiacenti sono, infatti, proprietà di Rfi e con l’impiego di queste risorse potremo acquisire l’area. Questo atto ci consentirà di procedere con i progetti di valorizzazione dello stabile che attualmente ospita la Stazione Marittima, oltre a consentirci di regolarizzare la posizione nei confronti di Rfi», sottolinea l’Assessore al Bilancio, Domenico Vargiu. «Tra le somme stanziate nell’avanzo ci sono quelle per un altro progetto di vecchia data che riguarda la recinzione del Parco San Gavino, per il quale utilizzeremo 300mila euro da investire nel secondo lotto dei lavori. Con ulteriori 470 mila euro – aggiunge l’assessore – si procederà alla realizzazione della recinzione, della pavimentazione esterna e della scalinata di accesso alla Chiesa dello Spirito Santo». Nel provvedimento è inserito anche il progetto regionale Lavoras (633mila euro) che prevede l’assunzione di unità lavorative all’interno del Comune. Inoltre, vengono stanziati fondi per la manutenzione straordinaria delle strade (200mila euro), interventi sulle buche (60mila euro), ulteriori attività di manutenzione nelle scuole per un importo di circa 50mila euro e per la sistemazione del ponte sulla ferrovia all’interno dell’area archeologica (35mila euro). Previsti finanziamenti anche per la manutenzione di diversi edifici che ospitano uffici comunali, la biblioteca e il Comando di Polizia Locale, per la progettualità nelle scuole e per uno studio di fattibilità mirato alla realizzazione di grandi eventi con ricaduta turistica e culturale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo