Educazione Alimentare, Caria "Un programma da 250 mila euro nelle scuole sarde"

I prodotti agroalimentari tradizionali e di qualità della Sardegna saranno al centro della campagna di educazione alimentare nelle scuole isolane grazie a un programma da 250mila euro deliberato dalla Giunta Pigliaru su proposta dell'assessore dell'Agricoltura Pier Luigi Caria. "Già lo scorso anno, pensando alle nuove generazioni, abbiamo deciso di promuovere interventi preventivi e correttivi di abitudini alimentari poco equilibrati già in età scolare e di puntare, allo stesso tempo, a rafforzare il legame con il territorio per educare al consumo consapevole dei prodotti agroalimentari tradizionali e di qualità", afferma l'esponente dell'Esecutivo.

L'intervento, affidato all’agenzia Laore, si rivolge a bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado, ma anche gli allievi della scuola secondaria di secondo grado e degli istituti professionali del territorio regionale. L'assessore Caria sottolinea che: "gli interventi di formazione e di comunicazione, pensati sia per i ragazzi che per gli insegnanti, prevedono laboratori sensoriali, visite guidate, concorsi a premio, azioni di comunicazione e degustazione dei prodotti".




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo