Corso di formazione “Il biblioterapeuta” al Liceo Azuni di Sassari

Si chiama “Il biblioterapeuta”, è un corso di formazione valido per l’attività di alternanza scuola-lavoro articolato in dieci incontri della durata di due ore ognuno e si tiene nei locali della biblioteca del Liceo Azuni in orario pomeridiano. L’iniziativa è nata da un’idea della dottoressa Loredana Parisi, referente della dirigenza per la gestione del servizio bibliotecario di istituto, ed è stata realizzata con la collaborazione del docente Fabio Di Pietro. Al corso sono iscritti quindici studenti, un numero massimo stabilito per il tipo di attività, selezionati con un sorteggio fra i tanti che hanno richiesto di partecipare. «L’idea del progetto mi è venuta in occasione dell’evento nazionale #ioleggoperché, al quale il Liceo Azuni ha aderito - spiega la dottoressa Parisi - ed è ispirata al personaggio dell’investigatore Vince Corso, protagonista del romanzo “Ogni coincidenza ha un’anima” di Fabio Stassi, che svela misteri ed enigmi con i libri utilizzati come farmaci, confortando così anche le anime sofferenti dei lettori».

Gli incontri dedicati al corso si concluderanno a febbraio e prevedono momenti di dibattito, esercitazioni sul catalogo in rete delle biblioteche, lettura ad alta voce di libri, confronto fra le idee e gli stati d’animo dei partecipanti. «Agli studenti - precisa Parisi - verranno anche sottoposti  casi immaginari di lettori afflitti da svariati mali dello spirito, ai quali dovranno consigliare il libro più adatto per alleviare le loro pene e guarirle. Le indicazioni fornite in questo senso saranno discusse nel gruppo, con uno scambio di esperienze sulla lettura dei libri e sulla conoscenza degli autori per ampliare il bagaglio culturale di ogni partecipante». Il progetto, che ha riscosso molto interesse fra gli studenti, punta sulla lettura come strumento che coinvolge ogni aspetto della vita di una persona, dai suoi sensi fino al suo animo interiore, e dunque può aiutare a superare i momenti difficili, le delusioni, i traumi e le perdite. Tra gli obiettivi del corso, attraverso un’ampia scelta di testi tratti soprattutto dal genere letterario della narrativa, c’è anche quello di divertirsi a scoprire come con  un libro si possono abbattere i pregiudizi e spalancare le porte di nuovi mondi prima sconosciuti e di nuovi modi di essere.   

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo