Sardegna. Pubblicato dalla Regione bando di corso-concorso per 20 dirigenti

La Regione ha pubblicato nel sito istituzionale il bando del corso-concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 20 dirigenti da destinare all’amministrazione (18) e all’Enas (2).

Il corso ha una durata di sei mesi e comprende periodi di applicazione, anche a tempo parziale, presso amministrazioni pubbliche o private. Al termine del percorso di formazione, e solo dopo il superamento di un esame intermedio, i candidati verranno sottoposti a un esame-concorso finale.

Ai fini dell’ammissione al corso-concorso selettivo di formazione il candidato deve presentare domanda di partecipazione esclusivamente on line attraverso l’utilizzo della piattaforma telematica resa disponibile dall’amministrazione regionale e accessibile mediante il link attivato nella sezione “concorsi, selezioni, mobilità e comandi” del sito della Regione Sardegna. Nel bando sono indicati tutti i requisiti richiesti. L’accesso alla piattaforma telematica avviene mediante SPID con credenziali di livello 2 oppure con la Carta nazionale dei servizi. Le domande di partecipazione possono essere presentate a partire dalle ore 12 del prossimo 8 gennaio e sino alla stessa ora del 7 febbraio 2019.

Per essere ammessi al corso-concorso è necessario superare una prova preselettiva, che consisterà in un questionario composto da 60 quesiti, con lo scopo di selezionare 40 candidati che avranno accesso alla fase di formazione.  

Spanu. “Per la selezione dei nuovi dirigenti della Regione, dopo lo stop imposto dal Tar al precedente bando, - dichiara l’assessore del Personale Filippo Spanu - abbiamo deciso .di adottare una modalità di selezione che per la prima volta viene utilizzata nel contesto della Regione Sardegna. Abbiamo mantenuto gli impegni assunti e riproposto con grande determinazione il bando che ha un'impronta innovativa. C'è bisogno di energie nuove per dare ulteriore slancio alla macchina amministrativa. Investiamo sul futuro della Regione, sul rafforzamento delle strutture e sul miglioramento delle competenze. La stagione concorsuale verrà poi completata con il bando per l’assunzione di nuovi funzionari che sarà un ulteriore tassello in un quadro già caratterizzato dai rinnovi contrattuali per dirigenti e personale e dalle stabilizzazioni secondo le indicazioni della legge n.37 approvata dal Consiglio regionale nel dicembre del 2016”.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo