Sassari, via dal mercato oltre un milione di prodotti contraffatti. Denunciato un imprenditore

In questo periodo di festività natalizie il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Sassari ha impartito disposizioni ai propri reparti dipendenti finalizzate ad una intensificazione dei controlli volti a contrastare la contraffazione e tutelare la sicurezza dei prodotti commercializzati nel territorio di competenza. I militari del Gruppo di Olbia e della Compagnia di Sassari, in due distinte operazioni di servizio, hanno individuato, a seguito di una complessa attività informativa, alcune importanti aziende gestite da soggetti cinesi ed operanti nella zona Industriale del capoluogo che rifornivano numerosi esercizi commerciali ubicati anche nei comuni limitrofi, ponendo in vendita prodotti contraffatti ovvero recanti false certificazioni di conformità e comunque privi di indicazioni circa la natura, qualità e origine della merce.

Nel corso delle perquisizioni, sono state rinvenute luminarie di varie tipologie pronte a decorare alberi di natale e presepi, giocattoli (personaggi in plastica, peluches,articoli da regalo ecc.) recanti i marchi contraffatti dei principali protagonisti dei cartoni animati per bambini quali “Hello Kitty”, “Pokemon”, “Ben 10” e dei più noti personaggi delle serie cinematografiche di “Walt Disney” e “Marvel”. Tutti gli articoli erano stati fedelmente riprodotti e confezionati in modo da trarre in inganno il consumatore che avrebbe effettuato l’acquisto, non consapevole di aver scelto un prodotto contraffatto. Uno dei responsabili ha altresì tentato di eludere i controlli dei finanzieri occultando parte della merce all’interno di un magazzino ricavato nella propria abitazione, presentando per la vendita solo alcuni campioni e rifornendo di volta in volta gli spazi espositivi con la merce tenuta nascosta. Fatale è stato anche il tentativo dell’uomo di sottrarre, dopo il sequestro, una parte della merce per occultarla nella propria abitazione, gesto che non è sfuggito ad uno dei militari che, dopo averlo seguito, rinveniva un intero locale dove erano stoccati decine di scatoloni. Complessivamente, l’operazione ha consentito di sottoporre a sequestro 710.000 luminarie natalizie per falsa attestazione di conformità - attesa l’indebita apposizione del marchio “CE” - 72.500 giocattoli contraffatti, 11.500 giocattoli privi dei requisiti di sicurezza, 285.000 articoli decorativi, accessori di abbigliamento ed articoli per la casa privi delle indicazioni obbligatorie previste dal Codice del Consumo.

Le attività si concludevano con la denuncia all’Autorità Giudiziaria di Sassari di un cittadino cinese Z.J. di anni 31 e con la segnalazione alla Camera di Commercio di Sassari di violazioni al Codice del Consumo e contestazione di sanzioni amministrative pari ad oltre 100.000 euro.
Unitamente a personale dell’Ispettorato Provinciale del Lavoro, si è provveduto inoltre a controllare la regolarità dei dipendenti presenti nei locali aziendali ispezionati. I servizi in argomento evidenziano l’impegno profuso dal Comando Provinciale di Sassari nel contrasto della contraffazione che per l’economia legale nazionale, e regionale in particolare, rappresenta uno dei fenomeni maggiormente dannosi in
quanto sottrae opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole ma, ancor più, pone a rischio la salute dei consumatori, specialmente quella dei più piccoli.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo