Lufthansa. Cortocircuito in aereo, tutta colpa di una macchina per il caffè

L'allarme è scattato la vigilia di Natale, sul volo Lufthansa proveniente da Billund (Danimarca). Il portavoce della compagnia aerea: «Si è posato sulla pista senza problemi» L’allarme a bordo ha funzionato. Anche se non possiamo fare a meno di pensare a che cosa sarebbe accaduto se invece l’allarme non avesse funzionato. Perché le conseguenze dell’incidente non sono state esattamente trascurabili. E'tutto per una macchina del caffè in dotazione a bordo in corto circuito. Un aereo della compagnia tedesca Lufthansa proveniente da Billund (Danimarca) ha effettuato un atterraggio in condizioni di emergenza all'aeroporto di Amburgo, dopo che il pilota aveva segnalato odore di bruciato in cabina. Durante il volo sulla strada per Francoforte, infatti, l'equipaggio aveva avvertito un leggero odore di bruciato in cucina, poi si è deciso per motivi di sicurezza di atterrare, ha dichiarato un portavoce della compagnia aerea. Così i piloti hanno chiesto autorizzazione per un atterraggio di emergenza nello scalo tedesco. Nessuno dei passeggeri è rimasto ferito. Sono intervenuti i vigili del fuoco e il velivolo, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” è poi stato trainato fuori dalla pista, che è rimasta chiusa per una ventina di minuti. L'incidente ha provocato ritardi nel traffico aereo. I 90 passeggeri interessati sono stati riprenotati per voli alternativi.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo