Il sindaco Nicola Sanna sui lavoratori Secur: "Rinnovo l'invito a sospendere il presidio"

«Sono in essere le procedure di controllo. In questo momento si sta verificando che nel passaggio al nuovo appalto la clausola sociale prevista nel Contratto nazionale del Lavoro e nell'Accordo quadro per l'appalto dei servizi sia stata rispettata».

Così il sindaco Nicola Sanna interviene sulla vicenda dei lavoratori Secur, vicenda che sta seguendo passo passo, fin dall'approvazione in Consiglio comunale della mozione di sostegno, nel dicembre del 2017, in occasione degli incontri che si sono tenuti il 3 dicembre nella sede dell'Ats, il 18 dicembre a Palazzo Ducale, a margine del Consiglio Comunale aperto a Palazzo di Città del 20 dicembre, e il 24 dicembre a Palazzo Ducale, durante l'incontro avvenuto alla presenza del dottor Bruno Contu, direttore sanitario dell'Ospedale Santissima Annunziata, in rappresentanza dell'Aou, e Antonio Spano, direttore S.C. Logistica e valorizzazione e del Patrimonio, in rappresentanza dell'Ats.

«Si cominciano ad avere i primi riscontri operativi – continua il sindaco - ai quali seguiranno, nei giorni seguenti alle festività ulteriori fatti concreti. Pur rispettando la mobilitazione, certamente essenziale fino alla conclusione della vicenda, rinnovo l'invito a sospendere il presidio in piazza d'Italia. I lavoratori facciano ritorno in famiglia, sapendo che l'Amministrazione comunale e la città tutta sono impegnate seriamente nella risoluzione della vertenza».


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo