"Aspettativa di vita": Sardegna solo tredicesima fra le regioni italiane

Brutte notizie per chi della longevità ha fatto un vessillo regionale.
Se infatti ancora come Sardegna manteniamo la posizione con l'Ogliastra in una delle cinque "Blue Zones" mondiali, ossia aree nelle quali si vive più a lungo e felici, in compagnia di Icaria (Grecia),Okinawa (Giappone), Loma Linda (Usa) e Nicoya (Costa Rica), sembra che altrettanto bene non possa dirsi per quanto riguarda il parametro relativo all'aspettativa di vita.
L’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, condotto dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, ha elaborato i dati ISTAT raccolti tra il 2002 e il 2017 e i risultati resi noti  non ci vedono in "buona salute".
Da questi risulta che la popolazione della Sardegna ha una aspettativa di vita media ( uomini e donne insieme) pari ad anni 82,645, a fronte di una media italiana di 82,751.
Siamo quindi sotto alla media nazionale e deteniamo un non lusinghiero 13esimo posto ( su venti) fra le regioni italiane.
In vetta alla classifica troviamo il Trentino Alto Adige con una aspettativa media di vita pari ad anni 83,571, seguito dalle Marche (83,364) e dall'Umbria (83,311).
Fanalini di coda la Campania con 81,068, seguita da Sicilia (81,835) e Valle d'Aosta (81,871).
Nel complesso si campa di più nel Nord-Est con una media di anni 83,255, al Centro 83,010, nel Nord-Ovest 83,007, al Sud 82,056; ultime, le Isole con 82,041.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo