"Manca il farmaco, la terapia oncologica non si fa"Lo sfogo di un cittadino sassarese su facebook

Vogliamo riportare l'esperienza di uno di noi, di uno di voi. Un cittadino sassarese scrive il suo sfogo, a nostro parere molto calibrato, sull'esperienza che ha avuto nella battaglia contro il cancro che ha colpito un suo familiare. Il racconto è stato pubblicato sulla pagina facebook "Segnala a Sassari-Sassari si Muove" 


"Eccomi qui a scrivere da oltremare per denunciare,come molti di voi, il collasso della sanità sassarese. Leggo articoli e testimonianze tutti i giorni di come la situazione sia sempre più disastrosa, surreale e quantomeno umiliante per chi,delle cure mediche,ha veramente necessità.
Venerdì 4 gennaio mio papà,paziente oncologico,si reca al day hospital dell'ospedale civile, per fare,come programmato, la sua seduta di chemioterapia. Ad accoglierlo,come sempre,personale splendido e qualificato,ma qualcosa non và nel verso giusto: viene informato dal medico che la terapia non può essere fatta, manca il farmaco.
Credo che sia veramente vergognoso ritrovarsi a dover quasi mendicare la salute. Chi gira per quei reparti non ha forze e voglia di combattere anche con la smania di risparmio di chi gestisce il tutto dall'alto. Una cosa voglio sottolineare però,che anche tutto il personale medico,purtroppo è vittima di questo sistema ormai marcio e di questo passo ci sarà veramente un tracollo completo
."

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo