Sassari. Lavoratori ex Secur, dall'Aou una proposta di tavolo operativo

L'avvio di un tavolo operativo istituzionale che, attraverso il coordinamento della Regione, veda protagonisti tutti gli attori interessati dall'appalto bandito dal Cat Sardegna per il portierato e vigilanza. È la richiesta che la direzione aziendale dell'Aou di Sassari ha presentato ieri con lettera al presidente della Regione Francesco Pigliaru e all'assessore della Sanità Luigi Arru. Questa mattina, intanto, il direttore generale dell'Aou Antonio D'Urso ha fatto visita ai lavoratori ex Secur che, da un mese per protesta, hanno attivato un presidio permanente in piazza d'Italia.

Nella lettera indirizzata al Presidente e all'assessore regionale, il direttore generale Antonio D'Urso ha ripercorso in breve la situazione dei lavoratori che «non sono stati assorbiti dall'Ati aggiudicatrice del Servizio di vigilanza e portierato, dopo la procedura di gara indetta e gestita dal Cat Sardegna».

«Sulla vicenda – ha ricordato il manager nella missiva –, in occasione del Consiglio comunale aperto del 20 dicembre scorso, ho espresso il mio rammarico per la situazione venutasi a creare per le ricadute sui livelli occupazionali». Il direttore generale, infatti, aveva scritto una lettera alla presidente dell'assemblea civica e al primo cittadino di Sassari con la quale aveva fatto sapere che l'Azienda era vicina ai lavoratori e si rammaricava per la situazione che da giugno interessa quasi 40 lavoratori e le loro famiglie.

L'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari già in più occasioni, anche durante incontri con i sindacati e la rappresentanza di alcuni di questi lavoratori, aveva espresso la propria posizione e nella missiva indirizzata ieri alla Regione ha ribadito «la disponibilità a esperire, nei limiti della normativa nazionale e regionale, ogni utile tentativo per la composizione delle criticità».

Concetti che questa mattina il direttore generale ha espresso anche ai lavoratori, oltre a portare loro la solidarietà dell'azienda di viale San Pietro.

«Per questi motivi – ha detto D'Urso ai lavoratori – ho proposto al Presidente Pigliaru e all'assessore Arru l'avvio di un tavolo operativo istituzionale, con il coordinamento della Regione Sardegna, e la partecipazione di tutti gli stakeholder, compresa l'Ati aggiudicatrice».




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo