Allerta meteo. Da domani e fino a giovedì attesi neve, vento e possibili mareggiate

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse dalle ore 20 di domani e sino alle 15 di giovedì 24.
Si prevedono nevicate al di sopra dei 200-300 metri in particolare sulla Sardegna settentrionale e centrale. Venti localmente forti a burrasca da nord-ovest sulle coste sud occidentali e da nord-est su quelle nord orientali. Nelle stesse aree saranno possibili mareggiate.  AVVISO di CONDIZIONI
La Protezione Civile raccomanda in caso di NEVE: massima prudenza  limitando gli spostamenti in auto ai soli casi indispensabili, prestando attenzione al fondo stradale; guidare con particolare prudenza in quanto è possibile la formazione di ghiaccio sulle strade. Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote. Si ricorda che lungo la strada statale 131 dal Km 137+900 al Km 179+500 (altopiano di Campeda), per effetto dell'Avviso, vige l'obbligo di catene a bordo o l'utilizzo di pneumatici invernali (da neve) oppure di altri mezzi antisdrucciolevoli omologati e idonei ad essere prontamente utilizzati per effetto dell'ordinanza ANAS n. 91 Prot n. CCA-0047173-P del 06.12.2012. Tutta la popolazione è obbligata a seguire le norme di comportamento previste dal Piano di Protezione Civile
del proprio Comune, in particolar modo i soggetti impegnati in attività svolte nelle aree più a rischio (es.aziende agricole, agrituristiche e zootecniche, allevatori, ecc.), le persone che obbligatoriamente devono sottoporsi a cure mediche presso ospedali o coloro che hanno esigenza di essere vicino a centri di cura o punti nascita. Le norme di comportamento da adottare prima, durante e dopo fenomeni di carattere nevoso sono consultabili al
seguente indirizzo web: http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_cosa_fare_idrogeologico.wp?contentId=APP34729
In caso di VENTO E MAREGGIATE : massima prudenza se ci si trova alla guida di un’automobile o di un motoveicolo in quanto, specie in presenza di forti raffiche laterali, esse tendono a far sbandare il veicolo; prestare particolare attenzione nei tratti stradali più esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e sui viadotti. Inoltre è opportuno evitare la circolazione con mezzi telonati e caravan.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo