Questa mattina nell’aula “Palatucci” della Questura di Sassari un convegno sulla violenza di genere

Si è svolto questa mattina, nell’aula “Palatucci” della Questura di Sassari il convegno dal titolo “violenza  di genere e vittime vulnerabili”.
L’iniziativa mira a favorire l’emersione del fenomeno, troppo spesso nascosto in ambiti familiari. Nel suo discorso introduttivo il primo dirigente della Polizia di Stato, dr. Mario Carta, Dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Sassari  ha sottolineato l’importanza degli aspetti preventivi al fenomeno ed in particolare ha illustrato l’istituto dell’Ammonimento del Questore.
Inoltre lo stesso funzionario si è soffermato sul Protocollo Eva (Esame violenze agite) e sulle sinergie e intercomunicazione tra Uffici ed Enti. È quindi seguito l’intervento del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, Dr.ssa  Luisella Fenu, la quale si è soffermata sulla problematica della tutela delle vittime vulnerabili. Successivamente sono intervenute la Dr.ssa Annina Sardara, coordinatrice della Rete Dafne Sardegna, che ha illustrato l’attività dell’Associazione e la Dr.ssa Genziana Lai, psicologa, che si è soffermata sugli aspetti psicologici e le dinamiche relazionali nella violenza di genere. Il convegno si è concluso con un dibattito–confronto che ha coinvolto anche i partecipanti al convegno.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo