Atto intimidatorio al Comandante della Polizia Locale di Alghero, Guido Calzia

Atto intimidatorio questa mattina nei confronti del Comandante di Polizia Locale di Alghero, Guido Calzia. Due cartucce inesplose calibro 7,62, avvolte in alcuni fazzoletti di carta, riposte all'interno di un sacchetto, sono state sistemate sotto il tergicristallo nel parabrezza di un'auto in servizio al corpo di Polizia Locale, insieme ad un cartoncino abilmente ritagliato con fogli di giornale e riportante il nome del Comandante Guido Calzia e del Ass. Capo Corrias. L'auto era regolarmente parcheggiata all'interno del cortile in uso al Comando. Il ritrovamento è avvenuto ad opera dello stesso Comandante che ha personalmente provveduto a formalizzare una dettagliata denuncia alle autorità competenti. "Un atto vile, estraneo ad ogni forma di democrazia e civile convivenza, che la città condanna con estrema fermezza". Così il Sindaco Mario Bruno, che ha portato la solidarietà della città al Comandante, recandosi personalmente nella sede del corpo della Polizia Locale in via Mazzini, ed intrattenendosi con lo stesso Calzia e con gli agenti in servizio.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo