Furti seriali in Costa Smeralda, tre arresti

di SSN
Dopo gli arresti della scorsa estate per i furti ai danni dei turisti in Costa, i Carabinieri della Stazione di Porto Cervo e del Reparto Territoriale di Olbia hanno concluso una nuova indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania, che nel pomeriggio di ieri ha portato all’arresto di tre persone. I Carabinieri dei Comandi Provinciali di Vercelli e Lucca hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo e due donne che nel corso dei mesi di luglio e agosto scorsi hanno perpetrato numerosi furti, in concorso tra loro, in negozi di Palau, Porto Cervo, Baja Sardinia, Cannigione, Abbiadori, San Pantaleo e Porto San Paolo.

Le indagini, durate alcuni mesi perché è stato necessario ricostruire i movimenti dei tre e collegarli con certezza ai furti consumati nei negozi della costa, sono state condotte con un lavoro di squadra portato a termine dalle Stazioni di Porto Cervo, Arzachena, Palau, Porto Rotondo, Golfo Aranci e Porto San Paolo, tutte coordinate dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania.

La banda era composta da un uomo, A.D., 38enne originario di Savona e due donne, S.B., 47enne di Fidenza (PR) e J.B., 32enne di Lucca, tutti appartenenti a una famiglia di nomadi con precedenti di Polizia che, una volta scelto l’obiettivo, entravano nel negozio da colpire e iniziavano a distrarre l’inconsapevole commessa chiedendole di mostrare a uno di loro diversi capi di abbigliamento, gadget vari, calzature o borse di valore, mentre gli altri approfittavano del momento di distrazione per sottrarre portafogli, denaro in contanti, bancomat, carte di credito o borse griffate.

Nel pomeriggio, grazie alla condivisione delle informazioni e alla capillarità dei Reparti dell’Arma a livello nazionale, mettendo in atto diversi posti di controllo, i Carabinieri della Compagnia di Borgo Sesia (VC) hanno fermato l’uomo della banda, lo hanno dichiarato in arresto e portato presso la Casa Circondariale di Vercelli. A quel punto i colleghi della Compagnia di Lucca, prima che fosse resa nota la notizia del primo arresto, hanno individuato e catturato le due donne in località Nozzano San Pietro (LU) e le hanno accompagnate rispettivamente presso il carcere di Firenze e agli arresti domiciliari.

I tre dovranno rispondere dei reati di furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito, tutti commessi in concorso tra loro nei mesi di luglio e agosto scorsi ai danni di diversi negozi lungo le coste della Gallura.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo