Con educazione alla Campagna Amica 10 mila bambini a lezione di stagionalità e km zero

di SSN
Oltre 10mila bambini, 35 istituti scolastici, 5 Comuni. Sono alcuni numeri del progetto di educazione di Campagna Amica di Coldiretti Nord Sardegna che vedrà impegnati per 5 mesi, coordinati dalla responsabile di Campagna Amica Nord Sardegna Lucia Oggiano, ideatrice del progetto, le imprenditrici agricole di Coldiretti Donne Impresa guidate dalla responsabile Maria Grazia Murroccu, le aziende agricole di Campagna Amica Sa Mandra, Barbagia di Paola Pirisi, di Carmen Atzori, Eredi Mannu, Areste di Daniela Scarpellino e Porto Ferro di Andrea Carfania, oltre ai Vigili del Fuoco, gli Operatori ecologici, i Vigili urbani e Associazioni Onlus.
 
Il progetto che ha preso il via la scorsa settimana, grazie alla collaborazione dei Comuni di Porto Torres, Alghero, Sorso e Sassari, si concluderà a maggio con una grande festa che vedrà la partecipazione di tutti i bambini coinvolti, nei giardini pubblici di Sassari dove la campagna arriva in città per una giornata ludico-didattica con tanti laboratori, animali, degustazioni.
 
“E’ un progetto che piace alle insegnanti, ai genitori, ai bambini e alle amministrazioni comunali – sottolinea il direttore di Coldiretti Nord Sardegna Ermanno Mazzetti -, ed si allarga e cresce di anno in anno. Lo scorso anno abbiamo incontrato circa 3 mila bambini quest’anno arriveremo a 10 mila, e quasi sempre siamo contattati dagli istituti scolastici. Sono giornate all’insegna del cibo buono, giusto, a contatto diretto con chi quel cibo lo coltiva. I bambini delle scuole dell’infanzia ed elementari, acquisiranno maggiore consapevolezza oltre che sul mangiare sano, anche sulle disparità economiche nel mondo, sui rischi che l’inquinamento rappresenta per l’ambiente e per gli esseri che vi abitano, sul riciclo come soluzione allo sfruttamento delle risorse, sul rispetto per gli esseri viventi, sui pericoli della strada”.
 
Le tematiche saranno, infatti, l’alimentazione (Educazione alla Campagna Amica); fame nel mondo (“Io mangio tutto”); riciclo (“Arte del riciclo creativo”); inquinamento (“I quattro elementi della terra” - Fuoco, aria, acqua e terra”); rispetto per gli animali e le persone (“Capire col cuore”); educazione stradale (“Amica strada”). Sono previsti inoltre, i laboratori sulla pasta fresca, il giardino incantato di Campagna Amica, dal latte al formaggio e dal grano al pane.
 
I cicli didattico-ludici, prevedono degli incontri a scuola che si concluderanno nel mercato di Campagna Amica insieme alle famiglie con la consegna di un attestato.
 
“Campagna Amica è vendita diretta e promozione dei prodotti agroalimentari del territorio, ma anche cultura, didattica – spiega il presidente di Coldiretti Nord Sardegna Battista Cualbu -. Le scuole, i bambini sono tra i nostri principali interlocutori per metterli in contatto con la terra, con chi la lavora, mostrargli giocando, come viene coltivato un prodotto, la cura per farlo maturare e tutto il processo e i sacrifici richiesti per porli a tavola. Hanno la possibilità di vedere da vicino e conoscere l’importanza e la simbiosi che esiste tra agricoltore, terra e clima, e quindi della stagionalità. Vere e proprie lezioni che hanno l’obiettivo di far emergere la consapevolezza sull’importanza del cibo e del rispetto della natura”.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo