Dinamo, a Varese si interrompe la striscia vincente

di SSN
La Dinamo Banco di Sardegna cede nella sfida della 2° giornata di ritorno del campionato nella prima delle due partite in programma con la Pallacanestro Varese. Gli uomini di coach Esposito subiscono la partenza sprint dei lombardi (21-14) per poi riportarsi a contatto nella seconda frazione. Ma Varese piazza un break di 16-0 tra secondo e terzo quarto che segna l’andamento della partita. Dal 23’ i sassaresi inseguono ma non trovano la rimonta, complici anche le alti percentuali al tiro dei padroni di casa: la sfida finisce 84-73, con lo stesso scarto del match di andata vinto dal Banco.

Coach Esposito manda in campo McGee, Carter, Gentile, Thomas e Cooley, Varese risponde con Archie, Avramovic, Scrubb, Cain e Moore. I padroni di casa aprono le danze con Avramovic e Scrubb, Thomas mette i primi punti a referto per i sassaresi insieme a Cooley. Varese trova il primo allungo con Avramovic e Cain, Sassari risponde con Carter e Gentile: Cooley riporta i suoi a un possesso di distanza. La reazione lombarda firma un break da 7-2 che chiude la prima frazione 21-14. Due bombe di Tambone portano Varese avanti in doppia cifra, Polonara sblocca i biancoblù dalla lunga distanza insieme a Carter. Cooley domina nel pitturato e diventa un rebus per la difesa biancorossa e accorcia le distanze. Carter e Gentile riportano il Banco a -1, ma un parziale di 12 punti dell’Openjobmetis chiude il primo tempo 46-33. Al rientro dalla pausa lunga i padroni di casa continuano la loro corsa e allungano il break fino al 16-0. Cooley e Gentile suonano la carica e provano a ricucire. Thomas e Spissu si uniscono alla causa ma Varese resta in controllo e dopo 30’ è avanti di 15 (70-55). In avvio dell’ultimo quarto i ragazzi di coach Esposito si riportano a -10 con un canestro di Thomas. Ma, complice un tecnico sanzionato alla panchina isolana, i padroni di casa si riportano avanti con Moore, Archie e Avramovic. Thomas e McGee conducono l’ultimo tentativo di rimonta, canestro and one di Carter per il -10. Varese però chiude la partita con un break della coppia Avramovic-Cain, la sfida si chiude 84–73. Tra poco più di quarantotto ore le due squadre si incontreranno nel Game 5 di Fiba Europe Cup.

Sala stampa. Coach Vincenzo Esposito commenta a caldo il match: “Varese questa sera ha portato in campo ciò che forse gli era mancata nelle ultime giornate, ovvero aggressività e cattiveria, cose che coach Caja aveva chiesto ai suoi insieme alla durezza fisica che noi abbiamo subito. Non sono preoccupato per il discorso offensivo della squadra ma credo che possiamo fare molto meglio in difesa; penso sia normale prendere degli svarioni con due assenze importanti e due nuovi arrivati da poco più di una settimana. Questa sera Varese ha controllato meritatamente per più del 90% della gara, per demeriti nostri ma anche per grossi meriti loro. Hanno giocato una partita aggressiva, tosta fisicamente e, sebbene noi non abbiamo registrato tante palle perse, sono stati bravi a farci arrivare in tante azioni con pochi secondi alla fine. Noi dovevamo essere più fisici, quando abbiamo provato a farlo ci siamo caricati di falli. Sappiamo che c’è da lavorare, abbiamo la priorità di inserire al meglio i nuovi soprattutto difensivamente e recuperare gli infortunati: speriamo di recuperare almeno Pierre per la prossima gara di campionato. Si va avanti, il campionato è lungo ed è appena iniziato il girone di ritorno. Dispiace perdere ma la testa è già alla gara di mercoledì, resettiamo tutto e da domani si inizia a preparare la gara di Coppa”.

Pallacanestro Varese 84 - Dinamo Banco di Sardegna 73
Parziali: 21-14; 25-19; 24-22; 14-18.
Progressivi: 21-14; 46-33; 70-55; 84-73.
Pallacanestro Varese. Archie 4, Avramovic 23, Gatto, Iannuzzi, Natali 5, Salumu 6, Scrubb 9, Verri, Tambone 14, Cain 12, Moore 11. All. Attilio Caja.
Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 7, McGee 8, Carter 16, Devecchi, Magro 2, Pierre, Gentile 13, Thomas 12, Polonara 3, Diop, Cooley 12. All. Vincenzo Esposito.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo