Alghero. Posidonia, chiudono i siti sulla spiaggia

Prenderanno avvio dal 4 febbraio le operazioni di accantieramento a San Giovanni ad opera della Verde Vita, la ditta di Porto Torres che si occuperà della vagliatura della posidonia, con la caratterizzazione della sabbia dai siti di stoccaggio realizzati dal 2007 sul litorale di Alghero. La bonifica riguarderà anche il sito di Punta Negra: circa 800mila euro il finanziamento dedicato all'intervento e finalizzato al ripristino delle ottimali condizioni ambientali, eliminando definitivamente i disagi causati sia ai cittadini residenti che ai turisti, per la mancata fruibilità delle aree interessate dai cumuli di posidonia ammassata. Lavori che porteranno alla definitiva chiusura dei siti realizzati in passato sul litorale. Lo prevede la delibera di Giunta approvata nei giorni scorsi a Porta Terra. A partire dalla stagione balneare 2019 infatti, rimarrà operativo soltanto il sito di stoccaggio temporaneo in loc. Cuguttu, una zona più riservata presso una porzione di terreno pubblico a Maria Pia, oltre la strada litoranea che collega a Fertilia. Sito che accoglierà esclusivamente il materiale vegetale asportato dalle spiagge durante la stagione balneare. L'intervento rientra nel pacchetto di operazioni programmate con attenzione e competenza dall'Amministrazione comunale, col coinvolgimento attivo dei massimi esperti in materia, la collaborazione delle associazioni imprenditoriali e la garanzia di risorse economiche adeguate. In quest'ottica rientra il protocollo d'intesa in discussione con Confcommercio, Federalberghi e gli operatori balneari, teso all'attuazione di un piano operativo specifico, con l'individuazione di una serie di azioni sinergiche ed efficaci di pulizia dei litorali di Alghero e di gestione della posidonia spiaggiata, a beneficio di tutti i fruitori delle spiagge e dell'intero comparto economico e turistico del territorio. I dettagli del piano, che sarà operativo e presentato alla città nelle prossime settimane, sono stati messi a punto ieri mattina nel corso di una partecipata riunione svoltasi a Porta Terra, alla presenza del sindaco Mario Bruno, dell'assessorato all'Ambiente e dei tecnici degli uffici competenti, del presidente territoriale Confcommercio Massimo Cadeddu, Stefano Visconti di Federalberghi, del presidente Sib-Confcommercio provinciale Fabio Fois, e da una folta rappresentanza di operatori balneari locali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo