FSI-USAE: “All’AOU di Sassari si applichino le regole una volta per tutte”

“Siamo alle solite: le regole esistono, ma non vengono rispettate per motivi a noi ignoti, mettendo a rischio le professionalità acquisite dall'azienda, dipendenti precari da diversi anni, che hanno ricevuto una chiamata a tempo indeterminato per scorrimento graduatorie ATS, visto che l'AOU non possiede graduatorie a tempo indeterminato per le figure di CPSI e TSRM. Le solite inerzie sospette dei vertici AOU , ai quali abbiamo scritto immediatamente, sollecitandoli a trovare una soluzione  dichiara infuriata la Segretaria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus.

“La AOU di Sassari infatti, potrebbe trasformare i contratti di cinque persone da tempo determinato a indeterminato tramite lo scorrimento delle graduatorie vista la delibera 772 del 11/06/2018 inerente la convenzione di utilizzo reciproco delle graduatorie tra AOU Sassari e ATS, le risorse già formate quindi resterebbero in azienda evitando così perdita delle professionalità acquisite”.

“L'assunzione a tempo indeterminato non comporterebbe costi aggiuntivi nella spesa per il personale in quanto si tratta di una copertura di posto vacante. Anzi, se i cinque dovessero andare via, l'azienda dovrebbe versare subito il TFR dei rispettivi anni di servizio mentre invece, con la stabilizzazione, sarebbe posticipato di parecchi anni”.

“Ricordiamo a questi signori che la AOU Sassari ha già confermato in servizio diversi CPSI tramite lo scorrimento graduatoria, (Delibera n.452 del 04/058/2017), l’assunzione a tempo indeterminato di un altro lavoratore CPSI proveniente dalla graduatoria del Brotzu, e di un altro dipendente TSRM proveniente dalla graduatoria della ASSL Olbia con Deliberazione del Direttore Generale n°215 del 21/04/2017; ed ancora con Deliberazione del Direttore Generale n° 214 del 21/04/2017 ha stabilizzato altri tre TSRM dalla graduatoria della ASSL Nuoro che era stata stilata esclusivamente per le procedure regolamentate dal DPCM 63/2015 (stabilizzazione) inerente il fabbisogno dell'azienda stessa che ha emanato il bando”.

“E’ palese che questi dipendenti siano necessari per il rispetto degli standard di accreditamento delle strutture e per garantire le prestazioni di assistenza delle U.O. che manifestano forti criticità a fronte di croniche carenze di personale, solo nel mese di Dicembre l'AOU ha perso 20 CPSI, che non sono ancora stati sostituiti, per mobilità e stabilizzazione verso l'ATS”.

“Si auspica quindi che le professionalità acquisite siano tenute in azienda anche in ottemperanza alla convenzione tra l'ATS Sardegna e l'AOU Sassari finalizzata all'utilizzo reciproco delle graduatorie concorsuali pubbliche per assunzioni a tempo indeterminato e determinato alla luce dei richiamati art.3, comma 61, della Legge n. 350/2003 – che prevede la possibilità per le pubbliche amministrazioni di effettuare assunzioni utilizzando le graduatorie di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni previo accordo tra le amministrazioni interessate – e della Circolare esplicativa n. 5/2013 del Dipartimento della Funzione Pubblica che precisa che i suddetti accordi possono concludersi anche dopo la pubblicazione delle graduatorie” conclude la Segretaria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo