Anche Sassari aderisce alla manifestazione promossa da L'Italia che Resiste

Anche Sassari, come centinaia di città e comuni in tutta Italia, parteciperà domani, sabato 2 febbraio all’iniziativa promossa da "L’Italia che Resiste".
L'autoconvocazione spontanea sassarese di cittadini, associazioni e movimenti è stata promossa dal coordinamento di Diritti al Cuore DOC con appuntamento alle ore 16.30, in Piazza del Comune di Sassari, ed è rivolta a cittadini e associazioni per dare vita in tutte le città italiane ad una catena umana attorno a tutti gli edifici di tutti i comuni italiani, grandi e piccoli che siano.
"Abbiamo deciso di resistere alle scelte inumane di chi vorrebbe lasciare morire in mare coloro che scappano da guerra, fame e povertà - affermano i promotori - "di resistere alle scelte di chi interrompe i percorsi di assistenza ed integrazione; di chi istiga all’odio e alla xenofobia dimenticando gli storici valori di accoglienza e convivenza civile."
L'organizzazione invita a indossare una maglietta rossa e se piove a portare un ombrello rosso e precisa che la manifestazione è stata organizzata il 2 febbraio "perché sono passati pochi giorni dopo il giorno della memoria e noi non vogliamo essere come quelli che in tempo di guerra hanno fatto finta di non vedere quello che stava accadendo."
Per info e adesioni volontariato contattare resistenza2febbraio@gmail.com - 3485873353.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo