Il Latte Dolce batte l'Avellino

È l'Avellino, una delle grandi decadute con trascorsi in serie A e ambizioni da gran salto, l'avversario di scena allo stadio Vanni Sanna di Sassari nel match valido per la ventottesima giornata di campionato. Stabile inquilina delle zone alte della classifica, la formazione Irpina sta cercando e – pare – trovando la quadratura del cerchio dopo un avvio non certo deficitario ma non all'altezza di un team pensato per puntare alla promozione diretta. Alcuni cambi in corsa effettuati fra campo  panchina dalla società campana sembrano aver ristabilito la rotta. Rotta che, in questa domenica del calcio, incrocia l'ostacolo Sassari calcio Latte Dolce, reduce dal ko di Anagni nell'infrasettimanale. Avellino senza Morero, Rizzo e Carbonelli (contrattura al flessore della coscia sinistra), e con Mithra, Tompte, Patrignani e Longobardi out per scelta tecnica.

Ai box anche lo squalificato Sforzini. con lo juniores Migliaccio aggregato al gruppo.  Stefano Udassi gioca con i giovani Daga e Tuccio sulle fasce, rinuncia a Masala (infortunato ma in tribuna a sostenere i compagni) in mediana, getta in mischia Tuccio e affida l'attacco al tandem Palmas-Sartor. Minuto di raccoglimento per ricordare Luca Bomboi. E si comincia. Al 5' Palmas per Sartor, conclusione defilata ma pericolosa che trova però Viscovo a dire no al possibile vantaggio biancoceleste. Al 13' è Matute a tentare il colpo da fuori area: parabola insidiosa che però supera la traversa della porta sassarese e si spegne sul fondo. Capitanio prova a pescare il jolly ma la sua palombella  centra il palo alla destra di Lai, Viscovo in uscita sventa la minaccia smanacciando ma resta a erra per una botta: nulla di grave, si riparte. Palmas atterrato ai 30 metri dopo una bella azione insistita sulla destra di Daga: finta Cabeccia, tira magistralmente e segna Paolo Palmas. Giallo a Cabeccia nonostante uno “sfondamento” subito. Ammonito Tribuzzi, poi cartellini gialli anche per Capitanio e Daga: gara ruvida, irpini molto fisici negli interventi. Grande azione di Tony Gianni, cross che trova Piga pronto alla conclusione: Viscovo dice ancora una volta no e nega il raddoppio al Sassari calcio Latte Dolce. Squadre negli spogliatoi. Sassaresi propositivi anche al ritorno in campo, Avellino che prova a riorganizzarsi per tentare l'assalto allo svantaggio. Al 12' della ripresa Da Dalt spara da pochi metri, Lai c'è e salvo l'1-0. Ancora pericoloso dalla distanza l'Avellino, poi è triplo cambio per mister Bucaro, mentre Udassi richiama Pireddu dalla fase di riscaldamento per dare a fiato a Daga, toccato duro. Irpini che provano a spingere a caccia del pareggio. Scognamillo rileva Piga, Palmas esce dal campo fra gli applausi per Scanu. Cross di Antonelli, testa di Sartor, parata di Viscovo. Giallo anche per Alfageme. Dondoni riceve sulla sinistra, calcia, Lai a terra a dire no. Pepe per De Vena. Patacchiola libera libera in angolo. Pressione dei giocatori in maglia verde. Espulso mister Bucaro per proteste. Fasi di gara intense e concitate. Pepe prova a piazzarla di testa all'87' ma la palla finisce fuori. Cinque minuti di recupero. Ammonizione a Bianchi, un tiro deviato dalla difesa fa correre un brivido sulla schiena dei tifosi sugli spalti.

Sassari Latte Dolce: Lai, Daga (18' st Pireddu), Patacchiola, Cabeccia, Bianchi, Antonelli, Tuccio, Gianni, Sartor, Piga (24' st Scognamillo), Palmas (24' st Scanu). A disposizione: Garau, Gadau, Fini, Marcangeli, Doukar, Carboni. All. Stefano Udassi  
Avellino: Viscovo, Dionisi, Mentana  (14' st Alfageme), De Vena (34' st Pepe), Parisi, Tribuzzi, Dondoni (14' st Betti), Capitanio, Matute, Di Paolantonio (14' st Gerbaudo), Da Dalt (20' st Ciotola). A disposizione: Pizzella, Omohonria, Buono, Migliaccio. All. Giovanni Bucaro
Arbitro: Tommaso Zamagni di Cesena
Assistenti: Giorgio Ravera di Lodi e Egidio Marchetti di Trento
Reti: 22' pt Palmas (SSLD)


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo