Vigili del fuoco, il sindaco Mario Bruno risponde a Salvini

Riportiamo la dichiarazione del sindaco di Alghero Mario Bruno, che chiede al ministro dell'Interno Matteo Salvini " di informarsi meglio prima di parlare pubblicamente. Sulla caserma dei Vigili del fuoco, il Comune supplendo alle competenze dello Stato, ha fatto da tempo ciò che poteva".


Il testo della nota stampa:

"Il sindaco si è già assunto le proprie responsabilità pienamente, anche in sostituzione del Ministero degli Interni inadempiente, concedendo fin dal 2017 un'area comunale pregiata in comodato d'uso gratuito per costruire la nuova Caserma dei Vigili del Fuoco, in località Sant'Anna. Il terreno risulta in posizione favorevole rispetto al potenziale bacino di utenza, è posizionato nella zona edificabile in prossimità del centro cittadino, presenta una viabilità adeguata al traffico pesante ed è facilmente raggiungibile, essendo ben collegata e collocata sia rispetto al centro cittadino che ad importanti arterie di traffico. L’area concessa dal Comune ha una superficie catastale complessiva di metri quadrati 4187, in cui sarà possibile edificare la nuova struttura con tutte le caratteristiche di modernità, efficienza e sicurezza: caratteristiche praticamente inesistenti nell'immobile attualmente occupato dai pompieri nel quartiere della Pietraia, in via Napoli. Una struttura operativa di primaria importanza da anni ormai nella disponibilità dello Stato. Le parole di Salvini, che chiede di assumermi le mie responsabilità, sono offensive e assolutamente da rispedire al mittente. Sappia Salvini che la riunione del 21, concordata col Prefetto, è finalizzata solo ad una intesa con l'Agenzia dello Stato sulle modalità operative di un atto, per quel che ci riguarda, già perfezionato da quasi due anni. Il Comune, supplendo alle competenze dello Stato, ha fatto da tempo ciò che doveva sia per i Vigili del Fuoco, sia per la sede INPS, pagata coi soldi degli algheresi, pur essendo una funzione esclusivamente statale. Salvini, in perenne campagna elettorale, più che indossare le divise, faccia il Ministro: si informi meglio prima di parlare, magari portando anche le risorse che servono per garantire i servizi nel territorio e rispettando le comunità locali e i sindaci che fanno il loro dovere ogni giorno, e si assumono le loro responsabilità, senza alcun tipo di immunità".

Lo dichiara il sindaco di Alghero, Mario Bruno, in risposta alle dichiarazioni odierne del Ministro Salvini, in campagna elettorale in Sardegna.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo