Oggi conosceremo i membri del nuovo consiglio regionale, la componente rosa quasi assente

Oggi dovremmo avere le ide chiare di chi siederà nei banchi del nuovo consiglio regionale. Qualche nome certo lo si conosce già. Restando su Sassari chi ripeterà la legislatura è ad esempio Gianfranco Ganau. Nel collegio di Sassari col psd'az il più votato è Piero Maieli, per lui si aprono le porte del palazzo dei bottoni. Nel sassarese ci sono altri nomi che non sono ufficiali ma che porteranno a Cagliari le problematiche del territorio sassarese. Tra questi di area forzista Antonello Peru, Marco Tedde, per la lega invece la novità è rappresentata da Michele Pais, algherese. Oggi comunque la composizione dell’Aula da 60 diventerà definitiva.  E' certo che la maggioranza di centrodestra arriverà a quota 36 assegnando otto seggi alla Lega, sei al Psd’Az, altrettanti a Forza Italia, tre rispettivamente per  Udc, Sardegna 20Venti, Riformatori e Fratelli d’Italia. Anche Uds, Sardegna Civica e Fortza Paris potranno mettere in regione un loro rappresentante. Nei 18 posti del centro sinistra oltre agli otto eletti del Pd, saranno destinati due a testa a Leu, Noi La Sardegna e Futuro Comune, queste ultime due sono le liste civiche di Zedda. Un posto spetta anche a Sardegna in Comune. Sei infine sono i grillini che faranno parte della nuova giunta regionale. Una considerazione che si farà a bocce ferme riguarda la doppia preferenza di genere. Le donne candidate non hanno avuto un riscontro positivo. Tra le riconferme in quota rosa,  Alessandra Zedda.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo