Porto Torres. Segnaletica e bitumature, diverse le attività svolte e quelle ancora in corso


Stanno proseguendo le attività di manutenzione nelle strade per tamponare le emergenze. Nei giorni scorsi sono state bitumate le buche di via Bassu, davanti alla Stazione Marittima, e quelle presenti in tratti in cui erano state riscontrate forti criticità da parte degli automobilisti. In fase di svolgimento anche i lavori programmati di ripristino della segnaletica orizzontale nel centro e in diverse altre vie.

«In via Sassari e nel Corso Vittorio Emanuele, dopo l’intervento di ripristino del manto che ha riguardato più di due chilometri di strada, è stata ridisegnata, come previsto dall’appalto, tutta la segnaletica – afferma l’Assessore alle Manutenzioni, Alessandro Derudas – comprendente strisce pedonali, delimitazione di aree parcheggio, stalli per bus, parcheggi disabili e scarico merci. L’esecuzione dei lavori svolti dall’azienda appaltatrice è sotto osservazione da parte dei nostri uffici, ma il ripristino della segnaletica era comunque indispensabile per garantire la sicurezza. Abbiamo, inoltre, stanziato con urgenza delle piccole somme per tamponare le emergenze maggiori in altre strade, come per esempio nella via pertinente alla Stazione Marittima dove sono state eseguite le bitumature delle buche. Presto si concluderà anche l’iter per l’affidamento dei lavori, per un importo di duecentomila euro, che ci consentirà di ripristinare alcuni tratti non sottoposti a manutenzione da decenni, come il punto più critico di via Mannu, via degli Ulivi, via dei Ginepri e via Bassu». Sono state, invece, impegnate risorse per circa 33mila euro attraverso un appalto pubblico affidato a una ditta esterna per la realizzazione della segnaletica stradale in altre vie della città, con i proventi delle sanzioni derivanti dalle infrazioni al Codice della strada. «Gli operai hanno ripristinato soprattutto strisce pedonali e stalli per disabili in alcune strade, come via delle Vigne, via Balai e arterie prossime al centro. Sono lavori non ancora conclusi – ricorda l’Assessore – e che nei prossimi giorni interesseranno altri quartieri nei quali è stata riscontrata la necessità di intervento da parte dei nostri tecnici, anche in base alle segnalazioni dei cittadini e della Polizia Locale».




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo