Sassari, al teatro Comunale Enrico IV di Pirandello

di SSN
Sbarca nell’Isola – sotto le insegne del CeDAC -“Enrico IV” di Luigi Pirandello nella versione di Carlo Cecchi, che firma adattamento e regia e interpreta il ruolo del protagonista della pièce, in cartellone – in prima regionale - martedì 5 marzo alle 21 al Teatro Comunale di Sassari e da mercoledì 6 marzo fino a domenica 10 marzo al Teatro Massimo di Cagliari per la Stagione 2018-2019 de La Grande Prosa & Teatro Circo – nell’ambito del Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna.

Sotto i riflettori – accanto all’artista fiorentino, uno dei grandi maestri del teatro italiano contemporaneo – l’affiatata compagnia formata da Angelica Ippolito, Gigio Morra, Roberto Trifirò, accanto a Dario Caccuri, Edoardo Coen, Vincenzo Ferrera, Davide Giordano,  Chiara Mancuso e Remo Stella per una raffinata rilettura di uno dei capolavori del Novecento, firmata Marche Teatro, impreziosita dalle evocative scenografie di Sergio Tramonti e dai costumi di Nanà Cecchi, con le luci di Camilla Piccioni a disegnare le atmosfere surreali, in bilico tra farsa e tragedia, di un intrigante gioco di specchi tra arte e vita.
Focus sul dilemma della follia come scelta estrema in una mise en scène originale dove l’espediente della caduta da cavallo lascia il posto a un preciso atto di volontà da parte di un giovane che preferisce indossare una maschera e ritirarsi dal mondo, quasi fermando il tempo nell’istante del tradimento per capovolgere l’esito di una beffa crudele, ingannando amici e nemici:  «una decisione dettata da una sorta di vocazione teatrale» – come sottolinea Carlo Cecchi: «non per nulla, il teatro, il teatro nel teatro e il teatro del teatro, sono il vero tema di questo spettacolo».

Oltre la Scena – I Pomeriggi della Fondazione: Carlo Cecchi e la compagnia incontreranno il pubblico venerdì 8 marzo alle 17.30 nella sala conferenze della  Fondazione di Sardegna in via San Salvatore da Horta n. 2 a Cagliari – condurrà il giornalista e critico Gianfranco Capitta (Il Manifesto) - ingresso libero fino a esaurimento posti.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo