La Lupa è rabbiosa, la Torres no. E perde

di SSN
La Torres esce con le ossa rotte dalla sfida contro la Lupa Roma nella 30esima giornata di serie D e non basta ai rossoblù, reduci da quattro risultati utili consecutivi, nemmeno uno straordinario Cancelli, autore di due parate su altrettanti tiri dal dischetto.
Una gara (e una vittoria che sarebbe stata importante ai fini della classifica) buttata via dagli uomini di mister Sanna che prima vanno in vantaggio, poi sprecano il colpo del ko e, infine, si fanno azzannare, in nove uomini, da una Lupa per nulla a suo agio nei panni di vittima sacrificale. Il 4-1 finale si materializza nella ripresa, dopo il vantaggio durato per oltre un'ora.

La gara si apre con il gol di Spinola, abile a colpire al 4' in ripartenza. L’esterno argentino non fa fatica a saltare il suo diretto avversario e a battere Reali di piatto destro. Sembra una giornata facile, accompagnata dal sostegno costante dei tanti tifosi giunti da Sassari.
Torres che crea tanto. Ci provano Sarritzu, Camilli e Spinola, quest’ultimo con un’occasione davvero clamorosa fallita davanti alla porta. Ma il gol del 2-0 che, forse, avrebbe cambiato le sorti della partita, non arriva.
Dopo il primo quarto d'ora cambia, invece, l'inerzia della gara. La Torres inizia ad arretrare il proprio baricentro e la Lupa Roma prende possesso del centrocampo facendosi sempre più insistente nella metà campo rossoblù.
Nei secondi finali del tempo, dopo un batti e ribatti in area, il direttore di gara vede il mani di Lauria che blocca la traiettoria del pallone: rosso e rigore per i padroni di casa.
Cancelli è magistrale nel parare il tiro preciso al sette di Ansini, buttato nella mischia dalla mezz'ora da mister Amelia. Si va all’intervallo in vantaggio 1-0.
Nella ripresa, con la Torres in dieci, è la formazione di casa a prendere il controllo della gara. Al 15', mister Sanna rinuncia ai suoi avanti Spinola e Camilli per Peana e Lazazzera.

Sarà quest'ultimo poco dopo, al 17', l'autore del fallo del secondo rigore di giornata assegnato dal sig. Borriello. Questa volta è Tomaselli ad andare sul dischetto: Cancelli si conferma un para rigori eccezionale e salva la sua porta per la seconda volta.
La gioia, tuttavia, dura poco e sembra davvero che i rossoblù vogliano farsi del male da soli.
Romeo si becca un inutile doppio giallo (il secondo per proteste) e lascia i compagni in 9 a difendere un vantaggio sempre più in bilico.
Mister Sanna opta per un’altra altra sostituzione: dentro Riccardo Pinna per Piriottu sull'out di sinistra.

Il gol del pari non tarda ad arrivare. Ed è il neo entrato Pompili, al 22’, a firmare l'1-1 su azione d'angolo. Il piano ora è sempre più inclinato, con una Lupa che aumenta la pressione e una Torres alle corde.
Al 27' Squerzanti ci mette del suo e porta in vantaggio i padroni di casa con un bel tiro a giro dal limite dell’area.
Ultimo cambio. In campo De Carolis al posto di Sarritzu ma azioni in avanti per la Torres non se ne vedranno più. Chiude la sfida la doppietta di Mastromattei che insacca al 32' e al 36' per il 4-1 finale.
Un’ottima occasione persa e rossoblù che restano invischiati nella zona playout, anche se a pochi punti dalla salvezza diretta.
Dopo la sosta si tornerà in campo il 17 marzo, per la gara casalinga contro il Cassino.


Lupa Roma (3-4-3): Reali; Perocchi, Cameo, (32′ Ansini), Rebecchini (61′ Mastrantonio); Cacciotti, Negro, Di Giovanni (69′ Pompili ), Alonzi (59′ Tomaselli ); Loggello (56′ Mastromattei), Squerzanti, Olivetti. A disp. Amelia, Loiali, Di Franco, Frattesi. All.: Marco Amelia.
Torres (4-4-2): Cancelli; Bilea, Piriottu (68′ Pinna R.), Romeo, Lauria; Minutolo, Sarritzu (77′ De Carolis), Bianco (80′ Piana), Spinola (59′ Lazzazzera); Piga, Camilli (60′ Peana). A disp. Pinna T., De Pietto, Salata, Saba. All.: Marco Sanna
Marcatori: 8′ Spinola; 70′ Pompili; 73′ Squerzanti; 79′ 82′ Mastromattei;
Ammoniti: 49′ Rebecchini; 69′ Piga; 72′ Negro;
Espulsi: 49' Lauria; 66′ Romeo
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo