Le anteprime del festival "Dall'altra parte del mare" con Toffa e Auriemma

Venerdì 15 marzo nuovo appuntamento con le anteprime dell'edizione 2019 del festival “Dall’altra parte del mare". Ne saranno protagonisti Ciro Auriemma e Renato Troffa che, accompagnati da Emiliano Di Nolfo presenteranno il loro nuovo romanzo Piove Deserto. L'appuntamento è per le 19,00 nella Libreria Cyrano di Aghero (Via Vittorio Emanuele, 11).
Ciro Auriemma e Renato Troffa hanno fatto parte del Collettivo Sabot fondato da Massimo Carlotto. Insieme a Massimo Carlotto, Francesco Abate e al Collettivo Sabot, hanno pubblicato nel 2008 il romanzo Perdas de Fogu (edizioni e/o). Nel 2010 hanno pubblicato il romanzo Sette giorni di maestrale, scritto a quattro mani con Renato Troffa e inserito all’interno del trittico Donne a perdere (edizioni e/o).

Il libro: "Piove deserto" (DeA Planeta Libri 2019) : Davide, operaio in una fabbrica di fronte a Carloforte, è morto. È stato un incidente, una disgrazia. O forse è stato ucciso, perché aveva visto o saputo qualcosa che non doveva, magari proprio sullo stabilimento che da tempo rischia la chiusura. Anzi, è ancora vivo, si è nascosto a Cagliari con una donna… Molte voci e menzogne corrono, si inseguono attorno alla sua presunta morte bianca; presunta perché manca un corpo da piangere: Davide è letteralmente sparito. All’ombra di ciminiere che svettano come cattedrali di metallo e cemento, Leo Mari, ex poliziotto ed ex alcolista, una figlia sorda che vede troppo poco e che a malapena riesce a mantenere, torna sull’isola dove è nato e dalla quale è fuggito molti anni prima. Lo fa per affetto, perché Davide è stato il suo migliore amico, ma anche come investigatore per conto dell’assicurazione che dovrebbe saldare il prezzo della sua scomparsa. È un incarico come tanti, si dice, ma diventerà una corsa contro il tempo, alla ricerca di segreti che potrebbero non piacergli e che lo trasformeranno nel bersaglio di chi si sente minacciato dalla verità. Intense passioni civili e private si mescolano in questo potente noir: un’indagine coraggiosa sul dolore di una terra che sa essere paradiso e inferno insieme, e sulla ferocia di un tempo in cui perdere il lavoro può rappresentare una disgrazia peggiore che perdere la vita.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo