Al Civico Teatro di Alghero, Collodi e il suo Pinocchio

Prosegue la rassegna “Sere d’Inverno” con “Storia di un burattino”, adattamento teatrale tratto dal romanzo di Carlo Collodi, all’anagrafe Carlo Lorenzini, “Le avventure di Pinocchio”. Interpretato da Stefania Ambroggi, Gianfranco Corona, Antonello Foddis e Giuseppe Ligios che firma anche la regia, il nuovo lavoro del Teatro d’Inverno propone una
storia apparentemente per bambini dietro la quale si nascondono le frustrazioni e le insidie del mondo degli adulti, gli inganni, le amarezze, ma anche le piccole gioie che la vita riserva. Ecco dunque un Geppetto creatore e padrone, una "bella bambina dai capelli turchini" che pretende obbedienza in qualità di sorellina e mamma; una coscienza assillante che, sotto forma di Grillo Parlante, tormenta Pinocchio ricordandogli che
qualunque sarà la strada ch'egli intraprenderà, incontrerà solo fallimenti e pericoli. Il consiglio all’immobilismo senza possibilità di errore incita Pinocchio ad andare in direzione contraria, è nella sua natura ancora prima di avere forma di burattino, spinto da un irrefrenabile istinto di contravvenire alle regole sociali impostegli. Da qui il necessario
confronto con personaggi fuori dagli schemi quali la Volpe e del Gatto, Mangiafoco, Lucignolo o l'«Omino di Burro» fino alla metamorfosi. L’autore per tutto il romanzo sembra mettere l’accento su come sia umano cadere in errore per poi rialzarsi con le proprie forze e prendere così coscienza di se in un periodo, quello di fine Ottocento, caratterizzato da una grande severità nell'attenzione al "formale". Un Pinocchio crudo quello raccontato da Collodi e che sul palco del Civico Teatro si propone in una veste insolita a cui fanno da cornice le musiche originali composte ed eseguite da Daniele Barbato Boe, il disegno luci di Luca Usai e gli accessori di scena di Marco Velli. Lo spettacolo, già in replica in mattinée per le scuole nell’ambito del progetto “TxT, teatro per tutti”, sarà in scena venerdì 15 e domenica 17 marzo alle ore 21:00. Info e prenotazioni al 3885721808



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo