Pasquetta ad Alghero con lo show di Renzo Arbore e l'Orchestra italiana

Dopo il Capodanno di Sardegna, la Pasquetta della Sardegna. Alghero sempre più città degli eventi, investe in cultura, musica, arte, sport e creatività come non mai e tutto l’anno, per rendere la città viva e attraente, oltre l’inverno e l’estate. Sarà Renzo Arbore con l’Orchesta italiana a scandire la festa del Lunedì dell’Angelo, 22 aprile, ad Alghero, in piazza Sulis alle 18,00. Una grande evento che proprio con la tappa della Riviera del Corallo apre la lunga tournee dello showman che porta in giro per il mondo la canzone italiana.

Dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada con innumerevoli concerti acclamatissimi ovunque, in un clima da record. Sarà così anche ad Alghero, per una Pasquetta da ricordare.  Il nuovo spettacolo sarà ancora grande show: dalle canzoni napoletane ai grandi successi televisivi con escursioni sullo swing. Una festa per tutti, che raccoglie generazioni diverse attorno alla musica di qualità.

Tre ore di concerto, tre ore di festa.  “Non vedo l’ora di venire ad Alghero -  ha detto oggi Renzo Arbore in collegamento telefonico in diretta nel corso della conferenza stampa tenuta al Quarter dal Sindaco Mario Bruno, dall’Assessora Gabriella Esposito e dal presidente della Fondazione Alghero Massimo Cadeddu – e non vedo l’ora di iniziare lo spettacolo che quest’anno si preannuncia ancora più carico di energia. Tutti i quindici musicisti dell’orchestra italiana sono pronti a  condividere il nostro entusiasmo con gli algheresi e i turisti”.

Il Sindaco Mario Bruno ha sottolineato l’impronta che l’evento attribuisce alla città. “Alghero si caratterizza per il forte accento culturale e di spettacolo, nel solco di una programmazione che punta sulla qualità dell’offerta. Siamo orgogliosi di essere riusciti a portare un nome così importante, Renzo Arbore non ha bisogno di presentazioni. Sarà una Pasquetta da ricordare, ma soprattutto sarà un appuntamento di richiamo che porterà benefici alla città”.

 “Un gigante, siamo molto orgogliosi di aver ad Alghero Renzo Arbore – ha detto Gabriella Esposito – e questo appuntamento arriva a coronare un impegno che rappresenta la perla della programmazione. Una programmazione molto attenta a valorizzare cultura e spettacolo in un lungo elenco che senza interruzioni ci porta dalla primavera all’estate, a Sant Miquel e a Més que un mes”.

Massimo Cadeddu, presidente della Fondazione Alghero, ha sottolineato gli sforzi compiuti per arrivare ad un risultato “che – ha detto -  rappresenta la continuità della programmazione basata sulla qualità. Ma soprattutto – ha ricordato – ci consente di promuovere con dovuto anticipo l’evento”

Presente alla conferenza stampa Gianni Garrucciu, autore del libro Renzo Arbore, vita opere e (soprattutto) miracoli”.






© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo