Animali. 68enne di Budoni rinviato a giudizio, sospettato di avvelenare gatti con liquido per aerei

Avrebbe avvelenato e ucciso il gatto della vicina. Per questo un 68enne di Budoni è stato rinviato a giudizio con citazione diretta al Foro di Nuoro. La prima udienza si celebrerà l’11 luglio e in quella circostanza l’Ente Nazionale Protezione Animali chiederà di essere ammessa al processo come parte civile.

Le indagini a carico dell’imputato, condotte con grande efficacia dai carabinieri della Stazione di Budoni, risalgono al dicembre del 2017 e prendono avvio dalla denuncia di una vicina dell'uomo che aveva segnalato la morte sospetta di due gatti, e l’avvelenamento di un terzo, che era comunque riuscito a sopravvivere. Grazie a questa attività investigativa, durata più di un anno, i militari dell’Arma sarebbero riusciti a sorprendere il 68enne mentre somministrava ad alcuni gatti croccantini adulterati con un liquido che si è scoperto essere refrigerante per aerei. L’uomo deve ora rispondere dei reati di maltrattamento e uccisione di animali.

«L’impianto accusatorio a carico di V.S – commenta l’avvocato di Enpa, Claudia Ricci - mi sembra essere decisamente solido. Mi auguro dunque che il procedimento, per il quale intendiamo costituirci parte civile, si concluda con una condanna dell’imputato, posta la grande attenzione del Foro di Nuoro al rispetto della legalità in ambito di tutela degli animali. Ringrazio i carabinieri di Budoni per il grande impegno profuso nell’attività investigativa che ha permesso di individuare il presunto aguzzino degli animali».








© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo